Luglio 22, 2024

Teramo, si rompe una manichetta antincendio, reparto allagato

Regionali, a Roseto la chiusura della campagna di Enio Pavone

Sharing is caring!

Non è stato necessario evacuare il reparto dai degenti. Il getto d’acqua ha investito un ricoverato che è rimasto illeso ma si è bagnato

TERAMO Questa mattina per la rottura di una valvola di intercettazione di una manichetta antincendio un forte getto d’acqua si è riversato lungo il corridoio dell’ala C del reparto di Medicina al quinto piano dell’ospedale di Teramo.  Il sistema di sicurezza è entrato immediatamente in funzione, visto il calo di pressione, e ha bloccato la fuoriuscita di acqua. La situazione è tornata sotto controllo. Sul posto sono intervenuti la direzione strategica, l’ufficio tecnico della Asl e i vigili del fuoco.

Non è stato necessario evacuare il reparto dai degenti. Il getto d’acqua ha investito un ricoverato che è rimasto illeso ma si è bagnato ed è stato prontamente asciugato. La notevole quantità di acqua riversatasi nei locali della Medicina è filtrata anche nei reparti sottostanti e in particolare in quello di Urologia che è al quarto piano. È  intervenuta l’impresa di pulizie che con delle particolari macchine aspiratrici ha asciugato i pavimenti dei reparti.

La ditta che si occupa di manutenzione ha riparato la manichetta, che peraltro era stata sottoposta recentemente a verifica.

Il vitto è stato regolarmente distribuito ai pazienti ma sono state sospese le visite per consentire le operazioni di pulizia.

Inoltre a causa della forte ondata di maltempo, con piogge e grandine, anche il blocco parto del reparto di Ostetricia e Ginecologia si è allagato.

About Author