TG ABRUZZO24 http://www.tgabruzzo24.com Per essere sempre informati Tue, 13 Apr 2021 15:01:26 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.2 http://www.tgabruzzo24.com/wp-content/uploads/2016/12/LOGO-SOCIAL-TGABRUZZO24-DEF-150PX-40x40.png TG ABRUZZO24 http://www.tgabruzzo24.com 32 32 Ospedale Guardiagrele, Febbo: questo governo regionale salvaguarderà il ruolo del presidio http://www.tgabruzzo24.com/politica/ospedale-guardiagrele-febbo-questo-governo-regionale-salvaguardera-il-ruolo-del-presidio/ Tue, 13 Apr 2021 15:01:26 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20711 Solo dopo completata la fase tecnica il Piano approderà in Consiglio regionale per la sua...

L'articolo Ospedale Guardiagrele, Febbo: questo governo regionale salvaguarderà il ruolo del presidio proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Solo dopo completata la fase tecnica il Piano approderà in Consiglio regionale per la sua discussione

 

GUARDIAGRELE “Il consigliere del Movimento 5 stelle Francesco Taglieri dovrebbe prestare più attenzione alle indicazioni e documentazione relativa alla sanità abruzzese invece di creare inutili polveroni strumentali circa il futuro dell’ospedale di Guardiagrele”. Questa la replica del capogruppo regionale di Forza Italia Mauro Febbo che precisa quanto segue: “Se Taglieri avesse prestato più attenzione alle parole dell’assessore regionale Nicoletta Verì forse si sarebbe accorto come la rete ospedaliera sia ancora all’esame e valutazione dei tecnici.  Solo dopo completata la fase tecnica il Piano approderà in Consiglio regionale per la sua discussione. Per quanto riguarda invece il nosocomio di Guardiagrele questo governo regionale porterà avanti quanto promesso e detto in campagna elettorale salvaguardando quell’area disagiata ed il ruolo e vocazione che quel presidio deve continuare ad esercitare. Alle sue inutili interpellanze da Taglieri ci saremmo invece aspettati una sua maggiore collaborazione quando al capo del Ministero della Sanità vi era la pentastellata Giulia Grillo. L’immobilismo di cui parla Tagliere è riconducibile solo al suo operato di consigliere in quanto nulla ha prodotto e fatto per modificare il famoso D.M 70 (cosiddetto Decreto Lorenzin) che ha nei fatti penalizzato, con tagli e disfunzioni, i presidi minori. Pertanto – conclude Febbo – Taglieri dovrebbe iniziare a studiare e conoscere la vita amministrativa degli atti approvati invece di scrivere interpellanze vuote di contenuti”

L'articolo Ospedale Guardiagrele, Febbo: questo governo regionale salvaguarderà il ruolo del presidio proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Zennaro “Nuove regole UE sulle banche danneggiano famiglie, imprese e partite iva” http://www.tgabruzzo24.com/politica/zennaro-nuove-regole-ue-sulle-banche-danneggiano-famiglie-imprese-e-partite-iva/ Tue, 13 Apr 2021 10:29:13 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20709 Famiglie, imprese e partite iva ne uscirebbero fortemente danneggiate, un quadro allarmante in questo momento...

L'articolo Zennaro “Nuove regole UE sulle banche danneggiano famiglie, imprese e partite iva” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Famiglie, imprese e partite iva ne uscirebbero fortemente danneggiate, un quadro allarmante in questo momento storico

 

ROMA “Ieri sono intervenuto in aula in Parlamento sulla mozione presentata dalla Lega a prima firma Bitonci, sul tema importantissimo delle nuove normative bancarie europee, con cui abbiamo chiesto al Governo e al Presidente Draghi un impegno rapido e concreto per intervenire in Europa, su tutti i fronti, nel rapporto tra cittadini e istituti di credito.” – dichiara il deputato abruzzese della Lega Antonio Zennaro- “Le nuove regole, emanate dall’autorità bancaria europea ed entrate in vigore il primo gennaio di quest’anno, fanno diventare un “cattivo pagatore” chi supera nello scoperto di conto la soglia di 100 euro, per piccole e medie imprese e persone fisiche, e di 500 euro per le società, una  situazione che, se si protrae per oltre 90 giorni,  riclassifica il cliente come soggetto non meritevole di  ottenere credito. Famiglie, imprese e partite iva ne uscirebbero fortemente danneggiate, un quadro allarmante in questo momento storico di pandemia mondiale in cui verrebbero meno tutte quelle piccole forme di flessibilità fondamentali anche solo per far fronte a spese correnti di sostentamento, come il pagamento delle bollette.” – spiega Zennaro.

E conclude – “La Lega ha chiesto che in Europa si riveda la nuova definizione di default e di “cattivo pagatore”, innalzando le soglie di segnalazione per i conti correnti in rosso, insieme a un prolungamento della garanzia statale e delle moratorie bancarie per andare incontro alle esigenze di liquidità e di accesso al accredito. E’ assolutamente necessario entrare nel merito di questi aspetti tecnici e apportare modifiche di buon senso per sostenere il tessuto imprenditoriale del paese. Le riaperture, a questo punto, diventano fondamentali, così come stanno invocando gli operatori di tante categorie.”

L'articolo Zennaro “Nuove regole UE sulle banche danneggiano famiglie, imprese e partite iva” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Covid Abruzzo: oggi si registrano 90 nuovi casi e 5 decessi http://www.tgabruzzo24.com/cronaca/covid-abruzzo-oggi-si-registrano-90-nuovi-casi-e-5-decessi/ Mon, 12 Apr 2021 14:00:28 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20707 Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 2248 (di età...

L'articolo Covid Abruzzo: oggi si registrano 90 nuovi casi e 5 decessi proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 2248 (di età compresa tra 63 e 92 anni, 1 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara e 3 in provincia dell’Aquila).

PESCARA Sono complessivamente 68091* i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.
Rispetto a ieri si registrano 90 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 89 anni).
*(il totale risulta inferiore in quanto è stato sottratto un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato duplicato)
I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 13, di cui 3 in provincia dell’Aquila, 4 in provincia di Pescara e 6 in provincia di Chieti.
Il bilancio dei pazienti deceduti registra 5 nuovi casi e sale a 2248 (di età compresa tra 63 e 92 anni, 1 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara e 3 in provincia dell’Aquila).
Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 55433 dimessi/guariti (+134 rispetto a ieri).
Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10410 (-50 rispetto a ieri).
Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 937540 tamponi molecolari (+2206 rispetto a ieri) e 370888 test antigenici (+695 rispetto a ieri).
Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 3.1 per cento.
569 pazienti (+12 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 64 (-1 rispetto a ieri con 3 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9777 (-61 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.
Del totale dei casi positivi, 16812 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+21 rispetto a ieri), 17469 in provincia di Chieti (+54), 17440 in provincia di Pescara (+17), 15644 in provincia di Teramo (invariato), 543 fuori regione (+1) e 183 (-4) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.
Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

L'articolo Covid Abruzzo: oggi si registrano 90 nuovi casi e 5 decessi proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
L’attore italo-inglese Vincent Riotta in visita a Pescara http://www.tgabruzzo24.com/news/lattore-italo-inglese-vincent-riotta-in-visita-a-pescara/ Mon, 12 Apr 2021 13:54:07 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20704 In passato Vincent Riotta  ha lavorato con registi del calibro di Brian De Palma e...

L'articolo L’attore italo-inglese Vincent Riotta in visita a Pescara proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
In passato Vincent Riotta  ha lavorato con registi del calibro di Brian De Palma e Ron Howard, e attualmente con Ridley Scott

 

PESCARA Il grande pubblico lo conosce per le numerose interpretazioni per il cinema e per la televisione. Ma Vincent Riotta ha scalato le vette della notorietà nel nostro paese soprattutto grazie all’interpretazione della parte del pentito di mafia Tommaso Buscetta nel film tv “Il Capo dei Capi”, diretto da Alexis Sweet ed Enzo Monteleone.  In passato ha lavorato con registi del calibro di Brian De Palma e Ron Howard, e attualmente con Ridley Scott. L’attore inglese di origini italiane, è infatti figlio di genitori della provincia di Caltanissetta, ha visitato oggi Pescara accompagnato dall’amico Antonio Moccia dell’agenzia The Mac Live. Dopo aver fatto tappa al Museo delle Genti d’Abruzzo, dove ha incontrato il vicepresidente della Fondazione Luigi Di Alberti, l’attore ha raggiunto palazzo di città per un veloce e cordiale colloquio con il sindaco Carlo Masci. In entrambe le circostanze sono state poste le basi per una possibile collaborazione finalizzata alla realizzazione di eventi culturali, alla promozione del territorio pescarese e, in particolare, alla produzione di workshop di formazione nel campo delle arti cinematografiche e della recitazione.

<Sono contento di aver scoperto meglio Pescara – ha detto Vincent Riotta – una città interessante per le sue peculiarità e per il paesaggio marino urbano. Tornerò quanto prima, se il Covid me lo permetterà, per conoscere i suoi musei e il suo patrimonio culturale. Le potenzialità ritengo siano enormi. Per ora ringrazio tutti per l’ospitalità>. Il vicepresidente della Fondazione Museo delle Genti d’Abruzzo, Luigi Di Alberti, ha specificato che <con Riotta sono sul tavolo delle ipotesi di collaborazione, per sviluppare idee che possano determinare importanti ricadute sulla città di Pescara. Non ci dispiacerebbe poter ospitare nei nostri spazi museali, o in città, delle scene di prossimi film, come già accaduto con “Ti presento Sofia”, girato in parte qui da noi e che proprio in questi giorni sta passando su Canale 5. L’obiettivo è proprio quello di lavorare in questa direzione con l’Abruzzo Film Commission>. 
Dopo aver studiato recitazione alla Royal Academy di Londra, Vincent Riotta è stato protagonista di una carriera in crescendo nel corso della quale è stato scritturato per produzioni e generi cinematografici diversi, che vanno dalla commedia drammatica a quella più sofisticata, dal poliziesco alla fiction tv
. È molto attivo sia in televisione sia al cinema, in Italia e in Inghilterra.

Nel breve incontro a palazzo di città il sindaco Carlo Masci ha affrontato con Riotta proprio il tema della valorizzazione del patrimonio culturale della città: <A Pescara hanno avuto i natali alcune delle figure più importanti del Novecento, come d’Annunzio e Flaiano. Credo che Pescara debba sposare sempre più l’arte e la cultura come strutture portanti della propria identità e della propria prospettiva attrattiva. La visita di un artista così noto, e la sua disponibilità nei nostri confronti, devono fungere da ulteriore spinta per programmare il nuovo corso che vogliamo imprimere alla nostra offerta turistico-culturale>. 

L'articolo L’attore italo-inglese Vincent Riotta in visita a Pescara proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Approvazione bilancio, minoranza “Torano è immobile e in ritardo” http://www.tgabruzzo24.com/uncategorized/approvazione-bilancio-minoranza-torano-e-immobile-e-in-ritardo/ Mon, 12 Apr 2021 10:58:10 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20701 La minoranza guidata dal Capogruppo consiliare Piera Ruffini sintetizza la seduta del Consiglio comunale di...

L'articolo Approvazione bilancio, minoranza “Torano è immobile e in ritardo” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
La minoranza guidata dal Capogruppo consiliare Piera Ruffini sintetizza la seduta del Consiglio comunale di sabato scorso, relativa all’approvazione del bilancio di previsione, con un secco giudizio rivolto all’operato dell’Amministrazione e alla futura progettualità derivante dal documento contabile dell’Ente.

TORANO “Siamo di fronte ad uno strumento privo di linee programmatiche, senza coraggio e ambizione, acclarante il ritardo, oltre che un’insufficiente capacità rispetto agli altri Comuni circostanti, di “prevedere” e “provvedere” tanto da porre Torano in uno stato di decadenza, di certo non dovuta alla sola crisi sanitaria”.

La consigliera dell’opposizione Ruffini prosegue senza sconti – “Al secondo anno di mandato, questa maggioranza, seppure provata come tutte dalla pandemia, non ha manifestato la proiezione a lungo termine di un’idea di paese, prerogativa caratterizzante la stessa sin dall’inizio. Bisogna che ci si attivi subito per non restare troppo indietro: un territorio vuoto di giovani è un territorio prossimo all’estinzione se le istituzioni non prevedono prospettive per il domani, nessuna risorsa importante stabilita per le politiche giovanili, zero spese destinate agli investimenti, al turismo, alla rivitalizzazione del centro storico. Interventi previsti per le scuole e il Palazzo municipale che godono di finanziamenti erariali come tutti gli altri Enti locali, ma alcuna strategia in favore della creazione di nuovi e innovativi modelli o progetti di ricostruzione. I lavori degli edifici pubblici terremotati che potrebbero garantire un ritorno alla vitalità (Sala Polifunzionale, Palestra, Palazzo De Gregoriis) hanno ricevuto l’approvazione da parte dell’Ufficio Speciale di Ricostruzione di Teramo con apposito decreto, tuttavia non ne è disposta la realizzazione da parte dell’Amministrazione neanche in questa annualità, sebbene sia la quinta ricorrenza del sisma del Centro Italia”.
“Fatto grave ed evidentemente non priorotario per la maggioranza, che torna a parlare di albergo diffuso, progettazione voluta dalla precedente giunta e che ancora non conosce materializzazione e concretezza”. “A mio giudizio e a malincuore” – ironizza la consigliera – “più opportuno sarebbe, allo stato attuale, definire il nostro piccolo borgo un “dormitorio diffuso”, visto il declino che sta conoscendo”.

“Siamo stati promotori di diverse proposte rimaste lettera morta e di due iniziative – si legge nella nota – dirette, in particolare, all’istituzione di organismi partecipativi come quello della Commissione Comunale Pari Opportunità e della Consulta Giovanile perché nutrivamo l’esigenza di un approccio costruttivo che consentisse di aprire consultazioni, coinvolgimento strategico e confronto, eppure anche riguardo a queste ultime ne attendiamo il seguito in ragione della formulazione, da parte di questa Amministrazione, dello statuto e del regolamento di funzionamento che noi avevamo già predisposto”.
Il Capogruppo Ruffini incalza ancora: “Dallo spirito collaborativo saremmo potuti passare a quello oppositivo, ma a cosa ci si oppone se a mancare è il lavoro essenziale?”.

“L’auspicio è di rinunciare ai proclami e alle formule vuote, è quello di iniziare la fase del “fare”, la fase del costituire “rete”, la fase di un processo di cooperazione che non interessi sempre le stesse soggettività ma tutte le forze, perché Torano non resti immobile e guardi avanti”.

L'articolo Approvazione bilancio, minoranza “Torano è immobile e in ritardo” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Giulianova, lavori per la rotatoria su un tratto di via per Mosciano http://www.tgabruzzo24.com/news/giulianova-lavori-per-la-rotatoria-su-un-tratto-di-via-per-mosciano/ Mon, 12 Apr 2021 10:47:56 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20698 La Giunta comunale ha raccolto le richieste dei residenti della zona che, da anni, segnalano...

L'articolo Giulianova, lavori per la rotatoria su un tratto di via per Mosciano proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
La Giunta comunale ha raccolto le richieste dei residenti della zona che, da anni, segnalano l’elevata velocità dei mezzi che transitano in quel tratto di strada

 

GIULIANOVA Sono iniziati stamane i lavori di realizzazione della rotatoria di un tratto di via per Mosciano, la strada di prosecuzione di via Migliori che conduce alla frazione di Case di Trento, come già anticipato un mese fa dal sindaco Jwan Costantini.

La Giunta comunale ha raccolto le richieste dei residenti della zona che, da anni, segnalano l’elevata velocità dei mezzi che transitano in quel tratto di strada, quello del ponte sul fosso Mustaccio, alla confluenza di traversa Cerulli, via Colle d’Oro e via per Mosciano, rappresentando un pericolo per la pubblica incolumità. 

Come promesso sono partiti oggi gli interventi di realizzazione della rotatoria di via per Mosciano, all’altezza del ponte di fosso Mustaccio – dichiara il primo cittadino- la struttura stradale fungerà da dissuasore e rallentatore per tutti i mezzi che, da sempre in quel punto, procedono a velocità elevata. Ricordiamo infatti, negli anni, i numerosi incidenti stradali, anche mortali, che si sono verificati in questo tratto. All’interno della rotonda stradale, inoltre, verrà posizionato un cartello di benvenuto in città. Nostro primario obiettivo è la sicurezza dei cittadini e, a tal proposito, ricordiamo gli altri interventi effettuati in questa zona del territorio comunale, come l’installazione di autovelox e di altri sistemi rallentanti, oltre al rifacimento degli asfalti”. 

L'articolo Giulianova, lavori per la rotatoria su un tratto di via per Mosciano proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Pepe a Marsilio: “destinare ai ristoratori i fondi previsti per il Napoli calcio” http://www.tgabruzzo24.com/politica/pepe-a-marsilio-destinare-ai-ristoratori-i-fondi-previsti-per-il-napoli-calcio/ Mon, 12 Apr 2021 09:02:54 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20696 Pepe scrive al Governatore Marsilio per chiedere di destinare ai ristoratori abruzzesi i fondi previsti...

L'articolo Pepe a Marsilio: “destinare ai ristoratori i fondi previsti per il Napoli calcio” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Pepe scrive al Governatore Marsilio per chiedere di destinare ai ristoratori abruzzesi i fondi previsti per i ritiri del Napoli Calcio  

 

TORANO Il Vice Capogruppo Regionale del Partito Democratico, Dino Pepe, scrive al Governatore Marco Marsilio per chiedere un sostegno economico concreto ed un progetto di rilancio tangibile a favore del mondo della ristorazione abruzzese. “Nella mia missiva ho chiesto al Presidente di destinare le somme già previste nella convezione tra Regione Abruzzo e Napoli Calcio per l’organizzazione dei ritiri precampionato dei partenopei sul nostro territorio alle imprese abruzzesi che svolgono attività di ristorazione e che sono state duramente colpite dal perdurare della crisi generata dalla recente pandemia”.

Le stime dei principali indicatori delineano infatti un quadro inquietante – continua l’ex Assessore Regionale – parliamo infatti della peggiore recessione economica di sempre con un conseguente, drammatico, aumento della povertà e con un imponente calo del PIL. In questo desolante contesto, tra i settori che hanno particolarmente risentito delle misure di contenimento del contagio messe in atto sia a livello governativo che a livello regionale, quello della ristorazione risulta indubbiamente tra i più colpiti. L’Abruzzo ha pagato in tal senso un conto assai salato visto che ristoranti, bar ed esercizi pubblici in generale sono rimasti chiusi più a lungo che altrove: ben 146 giorni contro i 119 della media nazionale”. 

Il dato questo, come spiega Pepe nella sua lettera/appello a Marsilio, che emerge da uno studio elaborato dalla Confesercenti e fa riferimento alla somma dei provvedimenti governativi con le varie zone rosse stabilite a intermittenza dalla Regione Abruzzo. “Questa situazione, già di per sé pesante, è stata ulteriormente aggravata nella nostra regione dalla mancanza assoluta di prospettive certe sia nell’ottica dei ristori e dei sostegni economici, che tardano ad arrivare e che comunque sono di gran lunga inferiori rispetto alle perdite, sia nelle norme emanate, che reiterano le chiusure degli esercizi della ristorazione e non tengono conto delle proposte avanzate dalla categoria che chiede di riaprire in condizioni di sicurezza anti-contagio”.

Per questi motivi e tenuto conto del contesto che viviamo ritengo che la Regione Abruzzo abbia il dovere morale di imprimere una svolta a favore dell’economia di un comparto, quello della ristorazione, che vede a rischio il futuro di migliaia di famiglie” prosegue Dino Pepe. “Bisogna intervenire quindi sia nell’immediato, per consentire alle tante realtà del sistema imprenditoriale gastronomico abruzzese di continuare a svolgere il proprio lavoro, e sia nel medio-lungo termine con un progetti seri che consentano un rilancio generale dell’intero settore che, è utile ricordarlo, rappresenta unitamente a quello turistico a cui è complementare, un fattore trainante dell’economia abruzzese”.  

Ritengo quindi che sia necessario istituire un fondo straordinario con la finalità di concedere aiuti integrativi a sostegno della ristorazione abruzzese, un progetto del quale mi sono già fatto carico, nel corso degli ultimi lavori consiliari dedicati all’approvazione del bilancio regionale, presentando un apposito emendamento alla legge di stabilità. In quella sede, purtroppo, la mia richiesta non fu accolta dalla maggioranza di centrodestra troppo impegnata, come al solito, in litigi interni, ora ritengo che questo argomento non sia più rinviale ed i fondi previsti per il ritiro precampionato del Napoli Calcio in Abruzzo vadano destinati alle imprese abruzzesi senza se e senza ma!” conclude Pepe. 

L'articolo Pepe a Marsilio: “destinare ai ristoratori i fondi previsti per il Napoli calcio” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
La Casa dei Comuni” su futuro comprensorio Prati di Tivo e Prato Selva http://www.tgabruzzo24.com/politica/la-casa-dei-comuni-su-futuro-comprensorio-prati-di-tivo-e-prato-selva/ Mon, 12 Apr 2021 08:50:08 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20694 “La Casa dei Comuni” chiede un futuro certo e maggiore attenzione per il comprensorio montano...

L'articolo La Casa dei Comuni” su futuro comprensorio Prati di Tivo e Prato Selva proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
“La Casa dei Comuni” chiede un futuro certo e maggiore attenzione per il comprensorio montano di Prati di Tivo e Prato Selva

 

 

Apprendiamo con stupore l’ennesimo cambio di strategia del nostro Presidente della Provincia Diego Di Bonaventura rispetto al futuro del comprensorio montano di Prati di Tivo e Prato Selva” dichiarano i consiglieri provinciali del gruppo “La Casa dei Comuni” Mauro Scarpantonio (Capogruppo), Graziano Ciapanna, Graziella Cordone e Luca Lattanzi.

Infatti nell’ultimo Consiglio Provinciale il nostro gruppo e quello di “Italia Viva” avevano chiesto, da un lato di costituire un tavolo di monitoraggio sui lavori, pari a euro 4.000.000, come alla delibera Cipe n.12 del 28 febbraio 2018 “eliminazione dei punti neri e miglioramento dell’accessibilità stradale agli impianti sciistici teramani di Prati di Tivo. s.p. n. 43 di Pietracamela, e Sp 43” in cui, pur essendo decorsi due anni, siamo in una fase del nulla (nessuna progettazione predisposta o approvata); dall’altro lato di costituire un tavolo programmatico sulla valorizzazione del comprensorio Prati di Tivo e Prato Selva insieme ai sindaci dei rispettivi Comuni” prosegue la nota. 

Purtroppo entrambe le proposte sono state bocciate dal Presidente a cui piace essere un organo monocratico, senza coinvolgere l’organo consiliare. Tutti hanno potuto assistere ad un Consiglio Provinciale in cui il Presidente non ha detto nulla sia sulle soluzioni a breve, come in particolare la riapertura degli impianti per la stagione estiva, sia su una programmazione a medio lungo termine del nostro comprensorio” incalzano i consiglieri de “La Casa dei Comuni”. “Lo stupore di oggi è causato dal fatto che, a distanza di due settimane dal Consiglio Provinciale, ci ritroviamo con un Bilancio 2020 della GST approvato dal Presidente con una perdita di esercizio di euro 880.000, con l’aumento dei debiti verso fornitori di euro 266.000 e con un patrimonio netto che, ante Di Bonaventura era di 2.462.801, con Di Bonaventura in due anni è di euro 342.098,00”. 

Anche se il bilancio è stato approvato dal liquidatore il 12 marzo 2021 il Presidente è stato attento a non riferire nulla sull’evoluzione negativa dei numeri della GST.  Ci aspettavamo che Di Bonaventura ci dicesse qualcosa sulla disparità di trattamento da parte della Regione Abruzzo rispetto agli altri comprensori sciistici, come ad esempio il finanziamento regionale di euro 250.000,00  per il Comune di Scanno nel mese di dicembre 2020 per contribuire all’acquisizione del complesso infrastrutturale del bacino sciistico di Collerotondo che servirà per sostenere l’acquisto, da parte del Comune, del complesso del bacino sciistico di Scanno che da 14 anni era gestito a fasi alterne fino a divenire completamente inattivo, causando al territorio un grave danno economico e occupazionale” puntualizzano Mauro Scarpantonio, Graziano Ciapanna, Graziella Cordone e Luca Lattanzi. “Ci aspettavamo che il Presidente ci dicesse qualcosa sul futuro della seggio-cabinovia di proprietà della Provincia di Teramo data in concessione attualmente a titolo gratuito alla GST, poiché la Provincia da due anni non ha mai determinato il canone di concessione, l’unica notizia che è stata appresa è che l’attuale gestore corrisponde per l’utilizzo di tutti gli impianti presenti sulle due stazioni un canone di euro circa 15.000 per il 2020 e di euro 25.000 circa per il 2019. Ci aspettavamo che il  Presidente ci dicesse del futuro della Gran Sasso Teramano, ed in particolare sulla voce di corridoio di una possibile vendita delle quote societaria da parte della stessa Provincia, attraverso un bando pubblico e un progetto industriale di lunga durata invece apprendiamo dalla stampa l’assenso della Provincia alla proposta di acquisto ad euro 900.000,00  previa procedure di bando pubblico, quando un minuto prima la stessa Provincia aveva approvato un bilancio in cui  gli immobili destinati alla vendita hanno un valore contabile di euro 1.840.000,00. In un minuto gli impianti si sono deprezzati della metà del loro valore 

Il gruppo de “La Casa dei Comuni” è preoccupato per il futuro del comprensorio e vuole rendere pubbliche almeno “due preghiere” da rivolgere a tutti gli attori istituzionali: la prima è che nel bando di vendita degli impianti sia previsto il divieto di delocalizzare gli impianti rispetto al nostro comprensorio montano di Prati di Tivo e Prato Selva e la seconda che l’acquirente oltra ad una proposta economica faccia anche un progetto di sviluppo e rilancio del comprensorio. Il rischio è che nel breve futuro anche la seggio-cabinovia costata circa 12.000.000 di euro faccia la fine degli altri impianti, in cui veda sminuire il suo valore e vada in disuso” conclude la nota. “Facciamo infine una domanda al Presidente Di Bonaventura: chi gestirà la Cabinovia della Provincia nella riapertura degli impianti nell’imminente stagione estiva?”.

L'articolo La Casa dei Comuni” su futuro comprensorio Prati di Tivo e Prato Selva proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Pista ciclabile Montorio, minoranza “disagi e riduzione parcheggi” http://www.tgabruzzo24.com/politica/pista-ciclabile-montorio-minoranza-disagi-e-riduzione-parcheggi/ Fri, 09 Apr 2021 08:14:29 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20691 Progetto pista ciclabile a Montorio. I consiglieri di minoranza presentano interrogazione urgente al sindaco per...

L'articolo Pista ciclabile Montorio, minoranza “disagi e riduzione parcheggi” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Progetto pista ciclabile a Montorio. I consiglieri di minoranza presentano interrogazione urgente al sindaco per conoscere come intenda risolvere le criticità della contrazione di parcheggi in viale Duca degli Abruzzi e dell’intensificazione del traffico in viale Risorgimento.

 

MONTORIO Sul progetto di pista ciclabile, che la giunta comunale ha approvato il 26 marzo scorso senza concederne la preventiva visione alla commissione consiliare competente riunitasi pochi giorni prima, continua la richiesta di chiarimenti da parte delle opposizioni. Disattesa ogni sollecitazione al sindaco per un maggior coinvolgimento della cittadinanza in scelte destinate ad avere un impatto tanto pesante sulla vivibilità delle aree residenziali interessate, i consiglieri del gruppo “Montorio guarda avanti” Eleonora Magno e Andrea Guizzetti e i consiglieri del gruppo “Impegno comune” Alessandro Di Giambattista e Alessia Nori hanno presentato una interrogazione urgente che nel prossimo consiglio, convocato su sollecitazione della minoranza a 4 mesi dall’ultima seduta, dovrebbe finalmente riuscire a far luce sulle criticità già individuate e sulle quali si sarebbe auspicato un confronto prima dell’approvazione del progetto definitivo.

L’opposizione non discute l’idea generale di realizzare una pista ciclabile, condividendo l’intento di favorire la sicurezza stradale e incentivare la mobilità alternativa a quella motorizzata, ritiene però poco sostenibili alcune soluzioni individuate dal progetto proposto e invita a valutarne meglio le conseguenze sulla vita di tutti i cittadini a vario titolo interessati dalla trasformazione.

Tra le criticità è sottolineata quella della severa contrazione dei parcheggi.

L’esame degli elaborati grafici pubblicati sull’Albo del comune lascia emergere che su Viale Duca degli Abruzzi si perderebbero circa 40 parcheggi, circa un terzo della disponibilità attuale e soprattutto nel tratto in cui già adesso si fatica a trovare posto perché vi si concentrano diversi condomini privi di garage, attività commerciali e ambulatori medici.

Con l’interrogazione presentata al sindaco si cerca di chiarire i seguenti aspetti:

  • se si è prevista, a compensazione dei posti persi, una soluzione alternativa (e immediata) per assicurare il parcheggio in area ragionevolmente vicina alle abitazioni di residenza;
  • se si sia valutato l’impatto che l’opera potrà avere, con la restrizione della disponibilità di parcheggio, sulle attività economiche dell’area interessata;
  • se si disponga di un parere formale della Polizia Municipale sulle prospettate modifiche alla circolazione, anche considerando il presumibile  aumento di traffico in viale Risorgimento e se sia stato previsto un piano per la gestione in sicurezza delle operazioni di ingresso e uscita da scuola nel nuovo quadro della viabilità;
  • se si intenda valutare soluzioni alternative anche prendendo in esame le possibilità offerte dalla L. n. 120/2020, con il ricorso alle Bike Line e a tratti di corsie ciclabili nei punti in cui risulti troppo oneroso sacrificare posti auto per realizzare integralmente la pista ciclabile;
  • se, in definitiva, si intenda considerare per la pista ciclabile un’ubicazione e un percorso diversi (sfruttando, per esempio il lungofiume) qualora, a un attento bilanciamento di interessi e nonostante le proposte di miglioramento, risultasse eccessivamente impattante le realizzazione dell’opera nell’area individuata dal progetto approvato.

L'articolo Pista ciclabile Montorio, minoranza “disagi e riduzione parcheggi” proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Amp Torre del Cerrano incontra i comandi territoriali dei Carabinieri http://www.tgabruzzo24.com/news/amp-torre-del-cerrano-incontra-i-comandi-territoriali-dei-carabinieri/ Fri, 09 Apr 2021 08:07:15 +0000 http://www.tgabruzzo24.com/?p=20688 Si è trattato di uno dei quattro incontri organizzati dall’AMP con le forze dell’ordine.  ...

L'articolo Amp Torre del Cerrano incontra i comandi territoriali dei Carabinieri proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>
Si è trattato di uno dei quattro incontri organizzati dall’AMP con le forze dell’ordine.

 

PINETO Un incontro conoscitivo, ma anche ricco di contenuti, finalizzato in particolare a rafforzare la collaborazione in essere in materia di protezione ambientale e delle attività di sicurezza, si è svolto  ieri mattina nella Sala Corneli di Villa Filiani. Il neo Presidente dell’AMP Torre del Cerrano, Fabiano Aretusi, accompagnato dal Vicepresidente Valter Varani e dai componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione, hanno incontrato i comandi territoriali dei Carabinieri, in particolare gli uomini del Comando di Pineto e Silvi, gli uomini dell’unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare di Atri e della Provincia di Teramo e del Nucleo Subacquei di Pescara. Presenti, oltre al Direttore dell’ AMP Stanislao D’Argenio, i Sindaci dei due comuni del territorio di riferimento, Pineto e Silvi, rispettivamente Robert Verrocchio e Andrea Scordella. Si è trattato di uno dei quattro incontri organizzati dall’AMP con le forze dell’ordine. Nel rispetto delle normative anti-Covid, infatti, si è deciso di programmare questi appuntamenti conoscitivi separatamente. Si è già svolto un incontro con la Guardia Costiera e nelle prossime settimane sono in programma confronti con la Guardia di Finanza, i Vigili del Fuoco, la Polizia Locale e la Polizia di Stato.

“Siamo molto felici di aver avuto questo incontro – dichiara Aretusi – la nostra realtà ha da sempre un rapporto di collaborazione molto stretto con i Carabinieri, in particolare con i nuclei e le unità che si occupano di tutela dell’ambiente e del mare. Come nuovo Cda abbiamo voluto questo incontro conoscitivo proprio per mantenere salda e rafforzare la collaborazione già attiva con loro e far conoscere le nostre priorità e le nostre azioni al fine di lavorare sinergicamente per la salvaguardia del territorio e la sicurezza di tutti. Ringrazio tutti loro per la loro presenza, la capacità di ascolto dimostrata e il rinnovato spirito di collaborazione, assolutamente importante e prezioso”.

L'articolo Amp Torre del Cerrano incontra i comandi territoriali dei Carabinieri proviene da TG ABRUZZO24 .

]]>