Mer. Lug 6th, 2022

Tortoreto, approvato il piano della mobilità ciclabile Biciplan

Tortoreto, approvato il piano della mobilità ciclabile Biciplan
Aprile 14, 2022

Sharing is caring!

Saranno disegnati nuovi collegamenti ciclabili urbani, che aumenteranno la sicurezza dei ciclisti e dei pedoni.

 

TORTORETO Nell’ultima riunione, la giunta comunale ha approvato il Piano della mobilità ciclabile “BICIPLAN”. Il piano di settore relativo alla mobilità sostenibile in bicicletta al fine di consegnare strategie e soluzioni per lo sviluppo della ciclabili. Un percorso iniziato lo scorso anno attraverso  diversi incontri con tutti i gruppi di amministrazione per definire poi negli ultimi mesi di quest’anno un piano da approvare.

L’approvazione del BICIPLAN rappresenta un traguardo importante e innovativo per Tortoreto, che avrà uno strumento di pianificazione realizzabile nel medio lungo periodo.

Saranno disegnati nuovi collegamenti ciclabili urbani, che aumenteranno la sicurezza dei ciclisti e dei pedoni.

La pianificazione ha riguardato tutto il territorio, oggi infatti, grazie anche alla crescente diffusione della pedalata assistita i territori con dislivelli, come il centro storico e le aree collinari, sono potenzialmente pedalabili da chiunque.

L’Amministrazione Comunale aveva già avviato delle anticipazioni sperimentali suggerite già nei lavori di confronto sul piano, tanto che lo scorso anno è stata realizzata una prima zona 30, quale azione parallela e sinergica alle infrastrutture ciclabili per la moderazione della velocità e la prima “casa avanzata bici” per permettere alle bici di avere la precedenza agli incroci.

Da ultimo in questi mesi in collaborazione con l’Istituto Comprensivo e i genitori sono stati avviati i primi percorsi casa-scuola BICIBUS e PEDIBUS propulsivi alla maggiore socializzazione, sviluppo dell’educazione e educazione  alla sicurezza stradale.

“Ancora molto dovrà essere fatto ma ora Tortoreto ha adottato una logica di rete, ha una definizione di piano e l’individuazione di percorsi -dichiara l’assessore ai lavori pubblici Arianna Del Sordo- Passi possibili nell’immediato potranno essere la realizzazione di sistemi fisici di limitazione nelle zona 30, quali gli attraversamenti in quota e i cuscini berlinesi per arrivare alla realizzazione di nuovi percorsi e all’Ufficio Biciclette per la condivisione degli ulteriori percorsi  con la comunità”.