Home ECONOMIA CHIETI Aeroporto d’Abruzzo, Enrico Paolini è il nuovo presidente del consiglio di amministrazione
Aeroporto d’Abruzzo, Enrico Paolini è il nuovo presidente del consiglio di amministrazione

Aeroporto d’Abruzzo, Enrico Paolini è il nuovo presidente del consiglio di amministrazione

0
0

Il presidente della Giunta ha fatto anche notare che, “per la prima volta, nell’arco degli ultimi tre anni, si registra un utile netto di esercizio oltre a tangibili risultati di gestione

PESCARA Enrico Paolini, ex vice presidente della Giunta regionale con delega al Turismo, è stato nominato dall’assemblea dei soci presidente del nuovo consiglio di amministrazione della Saga, la società che gestisce l’aeroporto d’Abruzzo e di cui la Regione detiene la quasi totalità delle azioni.

A Pescara, in Regione, la conferenza stampa di presentazione dei nuovi membri del Cda presieduta dal presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso. Un incontro al quale hanno preso parte anche l’assessore al Bilancio, Silvio Paolucci, ed il presidente uscente del CdA SAGA, Nicola Mattoscio.

Vice presidente è stato nominato l’imprenditore del settore alberghiero, Emilio Schirato, mentre i nuovi consiglieri saranno l’ex consigliere regionale, Antonella Bosco, e la funzionaria regionale del Dipartimento trasporti, Evelina D’Avolio. Conferrmato nel Cda l’imprenditore dolciario Stefano Menozzi

“Un rinnovamento – ha spiegato D’Alfonso – reso necessario dalla conclusione del mandato presieduto da Mattoscio. A lui ed alla sua squadra – ha proseguito – va il mio ringraziamento per aver portato avanti il risanamento economico-finanziario dell’organo e della persona giuridica della SAGA come si evincxe dall’odierna approvazione degli atti contabili di gestione”.

Il presidente della Giunta ha fatto anche notare che, “per la prima volta, nell’arco degli ultimi tre anni, si registra un utile netto di esercizio oltre a tangibili risultati di gestione che hanno la denominazione della connettività aerea che abbiamo saputo confermare. Mi riferisco – ha sottolineato – alla soluzione della crisi con Ryanair ed ai collegamenti che abbiamo saputo confermare”.

Riguardo al compenso per l’impegno dei consiglieri di amministrazione, D’Alfonso ha chiarito che “si tratterà di un ristoro prevalentemente morale in quanto abbiamo mantenuto l’onere economico all’interno dei 44 mila euro per tutte le figure”. Una scelta che ricalca quella fatta, a suo tempo, dal “presidente uscente che ha operato in termini di assoluta gratuità”.

Ancora D’Alfonso. “Da questa nuova fase 3.0, mi aspetto il consolidamento dei risultati ed un ulteriore slancio verso nuove frontiere in termini di ulteriori destinazioni turistiche da raggiungere”. Il punto di partenza, secondo D’Alfonso,è rappresentato dalla mole di finanziamenti per le infrastrutture che mai si è verificata nella storia dell’Aeroporto d’Abruzzo e culminerà nella concretizzazione della connettività del ferro.

Così come il Presidente ha rimarcato “la rinnovata collaborazione istituzionale con l’amministrazione comunale di San Giovanni Teatino e la piena sintonia con l’Enac”.

Infine, i numeri più significativi della passata gestione: tutti e tre gli esercizi finanziari chiusi in attivo con l’ultimo che ha  fatto registrare quasi 400 mila euro di segno più, un volume di traffico passeggeri passato dai 556 mila  del 2014, l’ultimo anno della vecchia governance, ai 668 mila del 2017 cui vanno aggiunti 2500 passeggeri in capo all’aviazione generale con una crescita relativa al 2017 del 16%.

Infine, dei 33 milioni euro destinati a vario titolo dalla Regione alla società Saga per l’ammodernamento ed il completamento infrastrutturale, emerge il dato di 13 milioni di euro di interventi già appaltati ed altri in corso di definizione.