Lun. Ago 8th, 2022

Lavori Torrente Calvano, Comune: “Abbiamo contratto un mutuo e interverremo, nonostante non sia di nostra competenza”

Lavori Torrente Calvano, Comune: "Abbiamo contratto un mutuo e interverremo, nonostante non sia di nostra competenza”
Luglio 27, 2022

Sharing is caring!

Rassicuriamo i residenti quindi che prima del prossimo inverno i lavori verranno eseguiti in via straordinaria a cura del Comune

 

PINETO “I lavori sul Torrente Calvano a Borgo Santa Maria di Pineto verranno eseguiti presto. L’Amministrazione comunale, pur non ritenendo di competenza quell’intervento che fa capo alla Provincia, ha fatto uno sforzo importante per poter agire vista l’importanza che ha per il territorio. Abbiamo inserito un mutuo all’interno del piano triennale delle opere pubbliche, per l’annualità 2022, ed è in corso di ultimazione il progetto che presto verrà approvato in giunta. Quindi procederemo all’affidamento dei lavori. Rassicuriamo i residenti quindi che prima del prossimo inverno i lavori verranno eseguiti in via straordinaria a cura del Comune che, come i cittadini ben sanno, non è nelle condizioni di supplire a un ente sovracomunale per mancanza di risorse. In questo caso abbiamo ritenuto necessario agire e presto partendo dal tratto più critico il torrente sarà ripulito”. Così l’Amministrazione comunale di Pineto replica alle sollecitazioni di alcuni residenti pubblicate a mezzo stampa circa i lavori necessari sul Calvano a Borgo Santa Maria, in particolare legati allo sfalcio erba e pulizia.

 

“A tal proposito ricordiamo anche che nel mese di marzo 2022 – prosegue l’Amministrazione – è  stata votata unanimità  dal Consiglio  Provinciale la mozione di indirizzo presentata dal gruppo consiliare ‘La Casa dei Comuni’ su iniziativa  del consigliere  provinciale nonché del Comune di Pineto Ernesto Iezzi, che impegna il Presidente della Provincia a sollecitare la Regione Abruzzo per il trasferimento  delle risorse ai Comuni, oltre alle competenze, per la pulizia dei torrenti minori, oppure che tale pulizia venga affidata a altri Enti quali il Consorzio di Bonifica”.