Sab. Dic 7th, 2019

Lavori sulla SP27 Atri: Felicione e Centorame chiedono interventi urgenti

Lavori sulla SP27 Atri: Felicione e Centorame chiedono interventi urgenti

Adesso bisogna intervenire celermente e in somma urgenza, altrimenti saremo costretti a prendere seri provvedimenti a difesa del territorio

 

ATRI “Non si può aspettare oltre. La SP27 che attraversa il territorio di Casoli di Atri è abbandonata da tanti anni, cambiano i Presidenti e i colori politici, ma nulla viene fatto. Amministratori e tecnici vengono per i sopralluoghi, si fanno promesse e poi passano mesi di mere attese. La situazione è sempre la stessa. Adesso bisogna intervenire celermente e in somma urgenza, altrimenti saremo costretti a prendere seri provvedimenti a difesa del territorio, dei suoi cittadini e dei giovani studenti, non escludiamo un esposto alla Procura della Repubblica”. C’è rammarico e esasperazione nelle parole del vicesindaco del Comune di Atri, Domenico Felicione e dell’Assessora Mimma Centorame, i quali risiedono proprio nella popolosa frazione della città ducale e che vivono sulla propria pelle i disagi della viabilità sulla SP27. Disagi palesati quotidianamente dai cittadini che chiedono da tempo interventi urgenti.

“Stando alle ultime informazioni che abbiamo avuto – proseguono gli amministratori – i lavori si faranno a primavera per via del freddo di questi giorni. Una risposta assurda dato che, proprio in questo periodo in altri comuni del teramano i lavori di asfaltatura sono in corso. Non ci stiamo a restare in silenzio. Siamo davvero molto delusi e amareggiati da una situazione che si trascina da troppo tempo senza tenere conto della sicurezza dei cittadini che risiedono a Casoli, di quanti vi transitano e del fatto che proprio perché sta arrivando un altro inverno i pericoli sono ancora maggiori. Chiediamo con forza, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale di Atri, un intervento urgente e risolutivo altrimenti, per far sentire la nostra voce, dovremmo ricorrere a azioni drastiche come un esposto alla Procura della Repubblica ed è triste solo pensare che si debba arrivare a tanto”.

Please follow and like us: