Sab. Ott 16th, 2021

Pescara, presentata la 28sima edizione di “Concerti Sotto le Stelle”

Pescara, presentata la 28sima edizione di “Concerti Sotto le Stelle”

28a edizione di Concerti Sotto le Stelle, festival di “world music, che si terrà dal 1 luglio al 25 agosto 2021 in quei luoghi di assoluta bellezza della città di Pescara

 

PESCARA È stata presemtata questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenutasi preso la Sala Giunta del Comune di Pescara, la 28a edizione di Concerti Sotto le Stelle, festival di “world music, che si terrà dal 1 luglio al 25 agosto 2021 in quei luoghi di assoluta bellezza della città di Pescara, come l’Aurum nel mese di luglio e il Porto Turistico nel mese di agosto, con una serie di appuntamenti serali dagli altissimi contenuti artistico-musicali. Si rinnova quella che non è una semplice stagione musicale, ma piuttosto un’occasione per stare insieme, fare musica e diffonderla, nel modo più semplice e più complice, rappresentando ogni anno una grande e reale occasione per attirare canali di scambio e per scoprire e valorizzare nuove generazioni di musicisti.All’incontro hanno preso parte il direttore artistico della manifestazione Maurizio Di Fulvio e l’assessore alla Cultura del Comune di Pescara, Mariarita Paoni Saccone. <Concerti sotto le Stelle torna anche quest’anno all’Aurum e al Porto Turistico. È una kermesse estiva che è ormai un classico della bella stagione nella nostra città. Si tratta di una rassegna che anche in questa edizione proporrà musicisti e formazioni di pregio artistico indiscusso. Ringrazio quindi Maurizio Di Fulvio e la sua associazione che dopo tanti anni continuano a scommettere sulla nostra città>.

La manifestazione propone un momento di educazione, di confronto e di crescita, con l’obiettivo di creare spazi d’ascolto e la formazione di una nuova schiera di attenti ed esigenti fruitori della cultura musicale. Concerti Sotto le Stelle armonizza proposte diverse e tutte di grande livello, tutte da assaporare, nota dopo nota, lasciandosi guidare attraverso gli itinerari sonori che disegna e andando a toccare motivi di interesse, curiosità, talento e singolari accostamenti.

I linguaggi musicali proposti, cosiddetti “impegnati”, che si ritengono pregiudizialmente alla portata di pochi adepti, non sono confinati in una torre d’avorio, dove una sorta di rito sacrale, che ha come “sacerdoti” il compositore e l’interprete (e raramente l’ascoltatore), si consuma in un aura mistica, e non sono fortini inespugnabili, arroccati nelle proprie prerogative stilistiche e isolati dall’esterno nel nome di una cultura impermeabile al nuovo e al diverso.

Gli artisti partecipanti, selezionati grazie ad una fitta rete di collaborazioni e di gemellaggi artistici con organizzazioni culturali delle più attraenti città italiane e di tutto il mondo, sono di significativo spessore internazionale, parallelamente alla presenza di giovani talenti in fase di affermazione, a cui vengono riservati gli oramai consueti “open concert”, molto apprezzati dal pubblico. La kermesse musicale pescarese apre generosamente le porte a numerosi solisti e gruppi, offrendo un prestigioso palcoscenico alle realtà artistiche più originali e meritevoli di attenzione

Il programma ripercorre idealmente l’evoluzione del gusto musicale con proposte di tutti i continenti in un ideale giro del mondo, passando dalla musica classico-romantica alle tante espressioni contemporanee, dall’opera e operetta alla canzone “evergreen”, al pop e alla fusion, dalla musica afro e latino-americana alle tradizioni etniche europee, comprese quelle della penisola italiana, piene di contaminazioni e tanto suggestive quanto ancora inesplorate.

Il classico e il leggero, l’impegno e il disimpegno procedono appaiati senza però perdere di vista il principio della qualità nelle scelte, nell’interpretazione, nel fornire al pubblico cangianti chiavi di lettura nel tempo e nello spazio. Il tempo è dato dai tre secoli di musica, da Johann Sebastian Bach a Louis Armstrong, da Wolfgang Amadè Mozart a Charlie Parker, da Astor Piazzolla a Paco De Lucia; lo spazio è rappresentato da luoghi di assoluta bellezza della città di Pescara, come l’Aurum e il Porto Turistico.

Please follow and like us: