Ven. Ago 12th, 2022

Vertenza Atr, Pepe “La giunta continua a fare orecchie da mercante”

Atr, sindacati “Di Murro tenta una nuova operazione con la Olidata spa”
Gennaio 21, 2020

Sharing is caring!

Pepe “la Giunta Marsilio convochi il tavolo sindacale per l’ATR Group che i sindacati chiedono da mesi. L’Assessore Fioretti e il Sottosegretario D’Annuntiis si impegnino a risolvere questa vertenza che riguarda il territorio vibratiano”

 

MARTINSICURO “La Giunta regionale continua a fare orecchie da mercante e ad essere completamente assente sulla vertenza sindacale che riguarda l’ATR Group di Colonnella” sottolinea il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe. “E’ di pochi giorni fa l’ennesima richiesta delle Segreterie Provinciali di Teramo di FIM, FIOM e UILM che richiedono la convocazione di un tavolo sindacale presso l’Assessorato al Lavoro della Regione Abruzzo con l’obiettivo di parlare delle prospettive occupazionali e produttive dell’azienda vibratiana. Purtroppo però, da diversi mesi, questo tavolo non viene convocato e su questa vicenda sembra essere calato il sipario per i vertici del centrodestra che guidano la nostra Regione”.

I sindacati, come riportato nella nota diffusa alla stampa, chiedono un confronto ed un approfondimento sul piano industriale e auspicano che la Regione Abruzzo e l’Assessorato al Lavoro si facciano garanti del rispetto degli impegni assunti dalle parti offrendo il proprio contributo in ordine alle possibilità offerte da bandi e strumenti finanziari.

“La Giunta regionale ha il dovere di guidare, seguire, indirizzare e, laddove possibile, trovare soluzioni a questa, come alle altre crisi aziendali che interessano il nostro territorio, come Selta e Veco, solo per fare un esempio – conclude Pepe – in ballo c’è il futuro di tante famiglie e di un importante realtà della provincia di Teramo e della Val Vibrata, la Giunta Marsilio non può continuare a disinteressarsi di questa vicenda e del destino di tanti lavoratori. Mi rivolgo in particolare all’Assessore al ramo, Piero Fioretti, ed al Sottosegretario Umberto D’Annuntiis che sono espressione della Val Vibrata e hanno l’obbligo di far sentire la loro voce supportando i lavoratori e la governance di questa importante azienda”.