Mar. Gen 25th, 2022

Carta degli aiuti, Febbo replica al centrosinistra: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”

Carta degli aiuti, Febbo replica al centrosinistra: "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire"
Dicembre 3, 2021

Carta degli aiuti, Febbo replica al centrosinistra

CHIETI “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”, afferma il capogruppo di Forza Italia Mauro Febbo, riferendosi alle dichiarazioni dei consiglieri regionali di centrosinistra  Pietrucci, Mariani e Pepe in merito alla Carta degli Aiuti di Stato a finalità regionale 2022/2024 “che questa maggioranza – spiega Febbo – è riuscita ad aumentare  passando  dai 252.500 abitanti della precedente Carta 2014/2021 agli oltre 724.000, cioè quasi   triplicando il tasso di copertura della popolazione residente che rientrerà nei benefici mirati a favorire lo sviluppo economico del territorio”. “Capisco la pretestuosità e la faziosità delle affermazioni dei consiglieri di centrosinistra – prosegue il Capogruppo di FI – che hanno dovuto attendere qualche giorno prima di replicare alla mia nota. Ora, rimuginano su questa scelta strategica e  non sapendo a cosa attaccarsi si appigliano alla circostanza che, all’interno di questa nuova perimetrazione, non sono stati ricompresi alcuni Comuni del cratere sismico 2016/2017”.

“Una cosa è certa rimarca Febbola nostra Carta degli aiuti di Stato è maturata a seguito di una complessa attività di analisi tecnico- economico oltre che  normativa e statistica condotta da un gruppo interdipartimentale di esperti. Quindi, si tratta di un’analisi tecnico scientifica ed economica dei dati oggettivi. Accetto la sfida di modificare la Carta – ipotizza il capogruppo di Forza Italia- tuttavia, ferma restando l’estensione massima  a 724.000 abitanti, ci indicassero loro (i consiglieri di centrosinistra) quali Comuni escludere e su quali basi scientifiche ed economiche dovremmo adottare questa diversa opzione. Il resto sono solo elucubrazioni senza senso, cioè le solite chiacchiere di chi è stato bocciato dagli elettori e adesso rosica”.

Please follow and like us: