Lun. Feb 6th, 2023

Comuni ricicloni: Legambiente premia Pineto e AMP Torre del Cerrano

Comuni ricicloni: Legambiente premia Pineto e AMP Torre del Cerrano
Dicembre 22, 2022

Sharing is caring!

Un risultato che premia l’efficiente gestione dei rifiuti e il raggiungimento degli obiettivi indicati come requisiti essenziali.

 

PINETO Anche quest’anno il Comune di Pineto è stato premiato tra i Comuni Ricicloni dell’Abruzzo da Legambiente, stesso riconoscimento anche per l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, che si trova tra il comune di Silvi e Pineto. un risultato che premia l’efficiente gestione dei rifiuti e il raggiungimento degli obiettivi indicati come requisiti essenziali.

A ritirare l’attestato è stata l’assessora all’Ambiente Marta Illuminati. Pineto ha raggiunto il 70,6% di raccolta differenziata. L’AMP Torre del Cerrano ha raggiunto il 77,2% nel territorio pinetese.

“Questo risultato per il nostro comune e per l’AMP Torre del Cerrano – dichiarano il Sindaco Robert Verrocchio e l’assessora all’ambiente del Comune di Pineto, Marta Illuminati – è frutto del grande impegno verso l’ambiente della nostra città, raggiungere l’obiettivo del 65% di differenziata come da normativa non è semplice e nonostante un lieve calo siamo riusciti a mantenere un alto standard. Il nostro Comune ha molto a cuore la tutela dell’ambiente e i nostri sforzi sono stati ripagati dai numerosi riconoscimenti ottenuti: dalla bandiera Verde dei pediatri, alla Bandiera Blu, passando per le Quattro Vele di Legambiente i quattro bike smile della FIAB per i comuni ciclabili e la Bandiera Verde della CIA. La nostra città si distingue in particolare nel settore della sostenibilità, questi riconoscimenti però non sono un invito a rilassarci, semmai ci spronano a fare sempre meglio per la tutela dell’ambiente, lo spazio verde disponibile, la qualità dell’aria e dell’acqua e vanno a premiare anche gli sforzi dei tanti operatori pubblici e privati di Pineto, dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano e della comunità tutta. Ci impegneremo per aumentare ancora di più la percentuale della differenziata nel nostro territorio”.