Ven. Dic 2nd, 2022

Trasporto scolastico Corropoli, minoranza attacca amministrazione

Trasporto scolastico Corropoli, minoranza attacca amministrazione
Settembre 30, 2022

Sharing is caring!

Un servizio fondamentale  per le famiglie, che deve essere un supporto e non un intralcio

 

CORROPOLI “Sono passati 8 mesi dalla scadenza delle iscrizioni al nuovo anno scolastico, 17 giorni dall’inizio e a 3 giorni dall’avvio dell’orario definitivo. Questi non sono solo numeri sul calendario, ma stabiliscono l’ennesimo fallimento di questa amministrazione.” – a dichiararlo è Franco Falò capogruppo di Corropoli 3puntozero –  “decine di genitori ci hanno contattato in questi giorni in merito al trasporto scolastico.

Un servizio fondamentale  per le famiglie, che deve essere un supporto e non un intralcio, oltre che ad un lusso visto che abbiamo le tariffe più alte di tutta la Val Vibrata. Aggiungiamoci anche che i pulmini non sono sufficienti per organizzate le tratte in base alle palesi e basilari esigenze delle famiglie come andare a lavorare. Sempre a 3 giorni dall’inizio dell’orario definitivo, l’amministrazione si accorge che ci sono troppi bambini. Basterebbe prendere un pulmino in più per fare in modo che ci siano ingressi ad orari più consoni per i genitori, non per tutti è possibile andare a lavoro alle 9 del mattino, quando va bene! Negli ultimi due anni per il Covid non si poteva fare diversamente, i pulmini non potevano superare una certa capienza? Ma ora?  Abbiamo speso migliaia di euro, oltre 60.000, per le manifestazioni estive con risultati a dir poco deludenti e non possiamo investire sui servizi alle famiglie? Possibile che non si è in grado di fare una programmazione idonea e soprattutto per tempo? Si sono preoccupati per anni di una scuola privata investendo risorse e ora che tocca ai nostri bambini i soldi non ci sono più? Questa è ordinaria amministrazione e se non si è in grado di affrontarla è bene lasciare campo libero. Il Paese modello delle rose e dei fiori è diventato da tempo ormai il Paese delle spine e delle erbacce.”