Mer. Ott 27th, 2021

Pepe attacca Marsilio sulle erosioni costiere. Dopo 3 anni di proclami, il nulla.

Agricoltura, Pepe "Abruzzo terzultimo e pericolo disimpegno fondi PSR"

Solstizio d’estate…a volte il silenzio è d’oro! Anzi, in situazioni come questa, è dignitoso e soprattutto rispettoso nei riguardi delle fatiche, del lavoro e delle sofferenze di molti: cittadini, turisti, balneatori, albergatori, lavoratori del settore, enti locali! Dopo tre anni di nulla per il contrasto all’erosione, dopo le tante vane promesse ripetute fino a poche ore fa, leggere ancora che la responsabilità è della Giunta precedente o del Pd che è all’opposizione sa tanto di inutile e patetica “arrampicata sugli specchi” e di presa in giro verso le comunità di mare e il settore turistico. Tre anni di proclami, ma non un granello di sabbia posato, non un masso…nulla: solo parole al vento! Nulla a Martinsicuro, nulla ad Alba Adriatica, nulla a Pineto…nulla!!” dichiara il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe.Erosione costa Abruzzo, Zennaro: ok del Governo ad impegno finanziario

Oggi, dopo tanta rabbia e delusione, ci si aspettava almeno un dignitoso silenzio. Sono sotto gli occhi di tutti il caos, i litigi interni alla Giunta regionale e l’incompetenza unita all’inutile arroganza che hanno portato a questo miserevole risultato. Se proprio non vogliamo restare in silenzio, almeno non raccontiamo bugie perché i lavoratori del settore turistico e i turisti non lo meritano!” prosegue la nota.

Almeno eroghiamo il milione di euro agli operatori offesi dalle mareggiate, aspettano da un anno una semplice delibera della Giunta del Romano Marsilio!!! Inoltre la Regione potrebbe almeno rispondere agli operatori che hanno chiesto un intervento per la rimozione delle pietre sulla battigia. In tutta questa confusione c’è chi ha voluto cambiare casacca e partito motivando la scelta con la volontà di portare più risultati concreti al territorio…speriamo…ma ad oggi è un vero disastro!!  Ieri però è arrivata la triste realtà: tre anni di parole al vento e zero fatti!! Solo “litigi & poltrone”…e la volontà di cambiare anche il ritmo delle stagioni. Rinviare le opere di difesa della costa per realizzarle a Natale: le troveremo sotto l’albero!?! …Speriamo!!” conclude Pepe.

Please follow and like us: