Giugno 22, 2024
Hollywood nasce in Abruzzo, presentazione del libro di Dom Serafini e D'Agnese

Sharing is caring!

“Hollywood nasce in Abruzzo” sarà presentato il 7 luglio a Pescara (ore 18, Fondazione “Pescarabruzzo”),  l’ 8 luglio a Giulianova (  ore 18, circolo nautico “V. Migliori”),  a Scanno  il 15 luglio (ore 15, Auditorium “G. Calogero”) e a Chieti il 21 luglio (ore 18, libreria De Luca).

 

 

 PESCARA “Hollywood nasce in Abruzzo”, lo affermano i due giornalisti Dom Serafini e Generoso D’Agnese dando questo titolo ad un loro libro che raccoglie le storie di 57 artisti famosi nel mondo le cui origini sono in 42 paesi d’Abruzzo.

Da Bradley Cooper (Ripa Teatina) a John Fante (Torricella Peligna), da Michael Bublé (Carrufo e Villa Santa Lucia) a Dean Martin (Montesilvano), da Madonna (Pacentro) a Henry Mancini (Scanno), da Mario Lanza (Tocco da Casauria) a Don Bellisario (Gamberale) a Penny Marshall (san Martino sulla Marrucina): Hollywood nasce in Abruzzo (Il Viandante, p.196) è il settimo libro di Serafini che parla degli abruzzesi nel mondo –  il quinto del coautore Generoso D’Agnese – e nelle 196 pagine racconterà non  solo i personaggi, ma anche i loro luoghi d’origine.
“L’idea è invogliare a visitare l’Abruzzo – spiega Serafini– nell’ottica dell’anno (il 2024) dedicato al  Turismo delle radici . Nel quartiere Hollywood di Los Angeles per i turisti è un cult fare un tour tra le case dei personaggi famosi e vogliamo proporre l’idea di un itinerario del genere anche per “Abrulywood”,   sul modello di “Bollywood” in India e “Nollywood” in Nigeria”. 

Non tutti questi personaggi vivono a Los Angeles. Anthony Giacchino, regista originario di Casoli, abita  a New York; Maurizio Di Vitto, specialista degli effetti visivi è di Scanno ma vive a Londra. Tutti  hanno avuto però  successo a Hollywood (Giacchino e Di Vitto  hanno anche conquistato un premio Oscar). 

    Serafini, direttore della rivista internazionale di televisione “VideoAge”, è nato e cresciuto a Giulianova ed è emigrato   a Long Island per studiare televisione. Vive a Manhattan e cura da oltre 20 anni una rubrica domenicale sul quotidiano “Il Messaggero” in cui descrive avventure e successi dei corregionali espatriati. 

   “Ho lavorato ed è andata bene, come ai molti emigrati di cui parlo nei libri. Peccato che tutte queste storie testimoniano il fatto che per realizzarti, in molti campi, devi andare via dall’Abruzzo e dall’Italia, un paese dove ad ogni governo cambia l’aspetto della Rai, nel senso che si rimpiazzano i personaggi, ma non la sostanza e il merito professionale continua a non essere il criterio di scelta”. 

Generoso D’Agnese è alla sua tredicesima esperienza come autore e ha dedicato all’emigrazione italiana tutto il suo percorso professionale giornalistico, collaborando con le maggiori testate italiane nel Mondo e con le testate italiane che raccontano l’Italia nel Mondo.
“Hollywood nasce in Abruzzo” sarà presentato il 7 luglio a Pescara (ore 18, Fondazione “Pescarabruzzo”),  l’ 8 luglio a Giulianova (  ore 18, circolo nautico “V. Migliori”),  a Scanno  il 15 luglio (ore 15, Auditorium “G. Calogero”) e a Chieti il 21 luglio (ore 18, libreria De Luca).

 

About Author