Sab. Lug 2nd, 2022

Ad Atri il progetto Abruzzo Gravel per amanti e neofiti della bicicletta

Ad Atri il progetto Abruzzo Gravel per amanti e neofiti della bicicletta
Febbraio 18, 2022

Sharing is caring!

ABRUZZO GRAVEL, il nuovo grande prodotto turistico bikepacking disegnato a partire da una delle città più importanti della nostra regione Atri

 

ATRI Arriva l’innovativo progetto ABRUZZO GRAVEL per gli amanti e i neofiti del mondo della bicicletta, che si snoda per oltre 2mila km. ABRUZZO GRAVEL, il nuovo grande prodotto turistico bikepacking disegnato a partire da una delle città più importanti della nostra regione Atri, è stato ideato per i cicloturisti che vogliono scoprire nuovi itinerari in bicicletta e vivere un’esperienza unica. Il progetto, approvato dall’amministrazione comunale di Atri, in particolare dall’assessora al Turismo Mimma Centorame che se ne è fatta promotrice in quanto crede fortemente nel turismo sostenibile, vedrà presto la promozione da parte della giunta regionale Abruzzo.

Il progetto ABRUZZO GRAVEL, nasce come prodotto turistico dedicato alla scoperta del territorio dell’Abruzzo, in particolare delle Terre del Cerrano mettendo in rete tutte le attività del territorio, dando la possibilità di farsi conoscere direttamente sul posto, attraverso la bicicletta e in modo particolare con la bici “GRAVEL”, per affrontare tutti i tipi di terreno, dalle strade più strette a quelle di montagna, ai boschi e agli argini dei fiumi. Sebbene il periodo di emergenza sanitaria che stiamo vivendo generi incertezza e non permetta di pianificare a lungo termine, il turismo di prossimità e i viaggi in bicicletta rappresentano l’occasione per la ripartenza. Il cicloturismo, infatti, per le sue caratteristiche legate al benessere e alla lotta all’inquinamento, alla sicurezza, al distanziamento fisico e all’adattabilità, ai viaggi a corto raggio, rappresenta un potenziale enorme per le amministrazioni comunali che cercano la strada giusta per far ripartire il turismo nel proprio territorio.

Il fenomeno GRAVEL vede tornare alle origini, una sola bici per tutto, dalla strada allo sterrato, dai sentieri alla ghiaia. Il progetto ideato da Andrea Cesarini con la collaborazione di Mario Paladino, Mauro Monasterio eRiccardo Magrini, è di portare il marchio ABRUZZO GRAVEL per il mondo. Il progetto prevede circa 2.000 km suddivisi in 16 percorsi nelle 4 province abruzzesi, il tutto potendo contare su nuovi sistemi tecnologici che permetteranno, attraverso GPS, di caricare e seguire il percorso scelto con apposite applicazioni. Il tutto sarà all’interno del portale dedicato a www.abruzzogravel.com dove saranno disponibili l’altimetria, la planimetria, i punti di interesse e video di presentazione dell’itinerario. Al completamento di almeno 8 tappe nell’arco di un anno, ci sarà la possibilità di ricevere una maglia targata ABRUZZO GRAVEL come riconoscimento.

All’interno del progetto oltre al brevetto Abruzzo Gravel nel mese di aprile 2022 ci sarà il primo convegno sul turismo in bicicletta sempre ad Atri nel Teatro Comunale. Progettare, realizzare e manutenere i circuiti GRAVEL – MTB con tabelle permanenti e realizzare ulteriori percorsi collegando i principali centri del territorio alle principali eccellenze architettoniche, culturali ed enogastronomiche. Poi ci saranno altri due eventi Trail dei pastori, 300 Km con 4 tappe con partenza il 1 settembre 2022 da Atri dove si attraverseranno 3 province e tre parchi, infine L’Acquaviva Gravel Internazionale con partenza il 4 settembre con 3 percorsi corto 60 km “L’antico Porto della Città di Hadria” – medio 80 km la Cinta del Castrum – 120 km “L’anello dei duca d’Acquaviva” da svolgere in giornata.