Giugno 24, 2024

Via Benedetto Croce diventa interamente a due corsie

Via Benedetto Croce diventa interamente a due corsie

Sharing is caring!

Iniziato l’abbattimento dei vecchi edifici alla confluenza con Viale Vespucci

PESCARA <Io lo definisco un sogno che si avvera, perché questa è una vera e propria conquista per la città che attendeva da 60 anni che questa strada venisse aperta e collegasse lo stadio al fiume. Riuniamo quindi due parti di Pescara finora divise e nello stesso tempo eliminiamo una situazione di degrado che non era più accettabile>. Con queste parole il primo cittadino di Pescara Carlo Masci ha inaugurato questa mattina il cantiere dell’impresa Granchelli, appaltatrice dei lavori per l’ampliamento di via Benedetto Croce, lì alla confluenza con Viale Vespucci, che diverrà quindi per intero a doppia corsia e rappresenterà un comodo collegamento tra la Capitaneria di Porto e la zona Stadio.

Per questo, a seguito di una procedura di esproprio, è stato necessario procedere all’abbattimento – iniziato appunto questa mattina – di tre vecchi edifici che di fatto costituivano da sempre un’ostruzione alla nuova definizione urbanistica  L’intervento, per un investimento complessivo di 2.077.000 euro comprensivo dei costi degli espropri, risorse a valere sul Piano Operativo – Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020 – prevede tutta una serie di esecuzioni e in particolare la costruzione di due rotatorie di diverse dimensioni (una all’intersezione tra via Croce e Viale Vespucci, l’altra in posizione attigua alla Chiesa dell’Immacolata Concezione dove inizia via Don Brandano), che avranno il fine di fluidificare il traffico in piena sicurezza e realizzare quegli obiettivi di servizio per la mobilità cittadina, nel contesto della più ampia progettualità di realizzazione di un collegamento con l’Asse Attrezzato e di adeguamento dello svincolo della Statale 714. All’avvio delle lavorazioni hanno presenziato questa mattina, oltre al sindaco Masci, gli assessori Eugenio Seccia, Alfredo Cremonese e Isabella Del Trecco, e i consiglieri Massimo Pastore(presidente della Commissione Lavori Pubblici), Alessio Di Pasquale, Giampiero Lettere e Zaira Zamparelli.
È stato il sindaco a portare in prima persona, come aveva già fatto in passato per gli edifici fatiscenti dell’ex Enaip sul lungomare nord, il primo colpo di benna che di fatto ha segnato simbolicamente il via alle lavorazioni.

L’immissione della viabilità che, procedendo su Via B. Croce, attraversa Via Vespucci per sfociare su Via Doria tramite l’attraversamento Via Don Pasquale Brandano, è stata definita anche in previsione della più ampia connessione con la Adriatica SS16.

<Questo intervento – ha proseguito Masci – consiste anche in una complessiva azione di riqualificazione delle vie interessate, con la previsione di marciapiedi, asfalto e illuminazione sulla stessa Via Croce che vedrà anche nuove alberature. Tra quattro mesi avremo la nuova strada e potremo festeggiare con i residenti e con gli operatori economici della zona che ho visto contenti di questa grande novità. Voglio ringraziare gli uffici tecnici del Comune  e augurare buona lavoro alle impresa. E’ anche grazie a loro che riusciamo a compiere quelli che tutti avevano definito obbiettivi impossibili. La nostra specialità è proprio quella delle imprese impossibili>.
Dunque, come su citato, per consentire la marcia lungo l’asse descritto è stato necessario prevedere una nuova intersezione a raso, organizzata in modo da consentire lo smistamento più snello delle correnti di traffico e un collegamento diretto con l’Asse Attrezzato e il Porto. Pertanto, per poter far spazio all’ innesto della viabilità di Via B. Croce verso Via Vespucci sono state acquisite le proprietà private ricadenti nell’area di intervento e si sta procedendo alla demolizione dei fabbricati presenti. La conclusione è prevista in quattro mesi, tempo permettendo.

About Author