Gio. Mag 13th, 2021

Chieti, Febbo “dalla regione fondi per il rilancio della città”

Chieti, Febbo "dalla regione fondi per il rilancio della città"

Risorse destinate a Casa dello studente, Villa Frigerj e Villa Obletter

 

CHIETI “L’ultima sessione di Bilancio ha riservato importanti interventi per il futuro di Chieti che permetteranno di iniziare un percorso per ridare lustro alla Città dal punto di vista culturale, sociale e infrastrutturale”. Lo afferma il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Mauro Febbo che spiega: “Innanzitutto ci tengo a sottolineare che, finalmente, dopo anni di impegno e di lavoro, sono riuscito, grazie a un emendamento approvato durante l’ultima seduta dell’Assise regionale, a ottenere un fondamentale finanziamento sulla spesa corrente ,quindi disponibile subito dopo la pubblicazione della legge sul Burat, di 400 mila euro per la casa dello studente di via Gran Sasso, in sintonia con il preside dell’Ater Tavani. Un lavoro sinergico, perché precedentemente le somme erano state individuate tra “le economie vincolate” , che ha porterà finalmente la struttura a uscire dal novero delle opere incompiute, e restituirà a Chieti uno spazio indispensabile per la vita universitaria con 49 posti letto”.

E’ stato previsto inoltre – continua Febbo – lo stanziamento di fondi, pari a 120 mila euro, rivolti a interventi di riqualificazione e rigenerazione del verde comunale di Villa Frigerj e Villa Obletter. Per quanto riguarda la prima, questo ulteriore intervento si va ad aggiungere ai 216 mila euro, individuati nei mesi scorsi, destinati alla ristrutturazione dell’ex campo sportivo che riguarderà anche i servizi accessori, quali spogliatoi, impianto d’illuminazione e del palco, il proscenio e le due torri sceniche. Con queste nuove risorse la Villa potrà essere valorizzata, a cominciare dal suo parco floreale, e resa ancora più accogliente. L’obiettivo è preservare un luogo dall’alta valenza sociale e culturale. Lo stesso discorso vale anche per Villa Obletter, in Via Fulgenzio La Valle, meglio conosciuta come “La collinetta”, uno dei polmoni della Città bassa, con un’oasi verde e giochi per bambini, che sarà oggetto di interventi di riqualificazione e sistemazione a cominciare dalla fontana pubblica”.

Entro la fine del mese di gennaio inoltre – conclude Febbo – sarà ridefinito il discorso che riguarda la biblioteca De Meis con la Provincia che potrà pianificare il completamento degli interventi previsti, utilizzando uno stanziamento di 300 mila euro di fondi regionali, al fine di restituire a Chieti un indispensabile polo di aggregazione sociale e culturale, riportandolo agli antichi fasti, quando era un punto di riferimento della vita culturale e sociale cittadina. Questo nuovo anno potrà e dovrà segnare la svolta per la Città perché ci sarà la possibilità di inserire programmi e progetti sulle nuove programmazioni 2021-2027, nazionali ed europei, e magari in quella straordinaria del Recovery Fund: le uniche risorse vere e disponibili anche alla luce della situazione economica finanziaria disastrosa dell’Ente”.

Please follow and like us: