Ven. Giu 11th, 2021

Sit-in casa circondariale Lanciano, la solidarietà dell’assessore Campitelli

Sit-in casa circondariale Lanciano, la solidarietà dell’assessore Campitelli

Inadeguatezza dell’organico assegnato all’istituto di Lanciano e dell’apertura di nuovi reparti detentivi senza tenere in considerazione la necessità di incremento del personale

 

LANCIANO L’assessore regionale della Lega Nicola Campitelli esprime la vicinanza agli agenti penitenziari della Casa Circondariale di Villa Stanazzo partecipando al sit-in di protesta che si è tenuto questa mattina.

“Agli agenti va tutta la mia solidarietà – dichiara – mi farò portavoce delle loro istanze con i vertici nazionali affinché questa situazione possa risolversi al più presto”.

L’iniziativa  è stata promossa dai sindacati Sappe, Osapp, Uilpa-p.p., Uspp, Fns-Cisl, Fp-Cgil e Sinappe che sollevano da tempo i temi dell’inadeguatezza dell’organico assegnato all’istituto di Lanciano e dell’apertura di nuovi reparti detentivi senza tenere in considerazione la necessità di incremento del personale per la gestione degli stessi. “La pianta organica del personale, considerando l’apertura dei nuovi reparti detentivi, è assolutamente inadeguata – spiega l’assessore Campitelli – bisogna intervenire e sensibilizzare le istituzioni nazionali per soddisfare le richieste legittime della Polizia Penitenziaria”. “Peraltro la carenza di personale – aggiunge – incide negativamente sulla sicurezza che è messa a repentaglio continuamente. Soprattutto in questo momento storico”. “La pandemia – conclude – ha esasperato una situazione che va assolutamente affrontata. Per garantire l’incolumità di agenti e detenuti”. 

Please follow and like us: