Sab. Lug 2nd, 2022

Nereto piattaforma rifiuti, Tar rigetta il ricorso della Wash Italia

Nereto piattaforma rifiuti, Tar rigetta il ricorso della Wash Italia
Febbraio 18, 2022

Sharing is caring!

È stata rigettata anche la richiesta di risarcimento per i danni subiti.

NERETO Il Tribunale Amministrativo ha rigettato  il ricorso presentato dalla Wash Italia, in merito al progetto di apertura di un impianto di smaltimento di rifiuti liquidi. È stata rigettata anche la richiesta di risarcimento per i danni subiti.
“Questa sentenza dimostra, ancora una volta, che l’impegno profuso dalla mia amministrazione per difendere l’ambiente, e il territorio della Val Vibrata, era nel giusto- dichiara il sindaco Daniele Laurenzi-
Il TAR ha sostanziato che l’attuale amministrazione comunale, avvedendosi degli errori precedenti, legittimamente e doverosamente li ha emendati, in quanto interessati alla conservazione e alla tutela del nostro territorio. Su tutti i motivi del ricorso, contrariamente a quanto ritenuto dalla ricorrente, abbiamo operato correttamente e il legittimo esercizio dell’attività amministrativa ha escluso in radice qualsiasi responsabilità risarcitoria in capo alla pubblica amministrazione.
Ringrazio gli avvocati Carlo Scarpantoni, Luca Scarpantoni, Claudia Scarpantoni per il lavoro svolto e il risultato ottenuto che si aggiunge al precedente grande lavoro dei nostri tecnici e consulenti.
Ringrazio altresì l’avvocatura distrettuale della Regione Abruzzo e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo.
Siamo orgogliosi di lavorare per le nostre comunità, grazie della fiducia che ci dimostrate ogni giorno.”