Ven. Feb 3rd, 2023

Elezioni anticipate Gran Bretagna, May: “Siamo pronti a lottare per ogni voto”

Aprile 19, 2017

Sharing is caring!

L’oppositore del partita laburista Corbyn accusa la May di non credibilità

GRAN BRETAGNA La premier britannica Theresa May ha esordito al Question Time alla Camera dei Comuni parlando delle elezioni anticipate da lei annunciate ieri: “Siamo pronti a lottare per ogni voto”. Tira e molla tra la leader britannica e il leader del partito laburista, Jeremy Corbyn, ritenuo dalla May “inadatto” per guidare il paese; la risposta del leader laburista: “Questo primo ministro non è credibile”. Corbyn ha accusato la May di aver ritrattato più volte a proposito delle elezioni anticipate ed è inoltre causa delle promesse infrante dei conservatori, la situazione in cui versa la sanità del Regno Unito e il divario sempre più forte tra ricchi e poveri. L’obiettivo dichiarato dalla May è irrobustire il suo Partito Conservatore per portare a casa l’uscita dall’Ue contro ogni dubbio messo in gioco dall’opposizione. “Non sono disposta a consentire che gli oppositori della Brexit indeboliscano la Gran Bretagna”, ha proclamato lady Theresa. La May ha definito la Brexit come, una decisione presa “con riluttanza e solo di recente” pur di dare “stabilità e certezze” al Paese, ha giurato. Ammettendo d’aver cambiato idea, ma negando di averlo fatto per opportunismo. “Il Paese voleva essere unito” in questa fase, “Westminster no”, ha insistito: “Ci ritenevano deboli”, ma hanno “sottovalutato la nostra determinazione a portare a compimento il lavoro” e attuare il mandato popolare del referendum del 23 giugno d’un anno fa. “Ogni voto ai Conservatori mi renderà più forte nei negoziati con premier, presidenti e cancellieri dell’Ue”, sarà “un voto per una Gran Bretagna più forte”, ha detto May lanciando un primo appello-slogan agli elettori e ribadendo che dalla Brexit “non si torna indietro”.