Sab. Mag 8th, 2021

Nuovo piano regolatore, Pd Roseto: “Del piano Nigro saranno utilizzati solo gli studi preliminari”

In una recente intervista il sindaco, Sabatino Di Girolamo, aveva dichiarato alla stampa che presto si metterà mano al piano regolatore generale, lo strumento di pianificazione urbanistica di un Comune senza il quale non si può programmare lo sviluppo e il tessuto urbano di una città.

ROSETO Nell’articolo il primo cittadino faceva riferimento al piano Nigro in questo modo: «si andrà a programmare urbanisticamente la città basandosi sugli studi già fatti, anche perché sono stati già pagati dal contribuente, revisionandoli e raccordandoli con la normativa vigente. Il Piano Nigro sarà revisionato con l’ausilio di un progettista a cui stiamo per dare l’incarico e per il quale abbiamo già messo da parte i soldi necessari, accantonandoli nel Dup 2017».

Nella dichiarazione di Sabatino Di Girolamo si parla del piano Nigro come di un materiale dal quale saranno prelevati  gli studi già fatti, per evitare inutili esborsi ulteriori, improponibili alle casse del Comune.

“Naturalmente la discussione di un Piano regolatore generale sarà estesa a tutta la cittadinanza”, sottolinea il segretario cittadino, Simone Aloisi, “in particolare ai così detti portatori di interesse, gli stakeholders, quindi sarà condiviso con tutto il consiglio comunale, ovviamente anche con le opposizioni, con i tecnici del settore, i rappresentanti dei costruttori, degli albergatori, degli operatori commerciali e con tutta la cittadinanza. Il Partito democratico lavorerà affinché ci sia il più ampio consenso possibile su uno strumento così importante e così delicato, per il disegno della città del prossimo futuro, e ci faremo carico di tutte le istanze che andranno a migliorare la Roseto degli Abruzzi degli anni a venire”.

 

Please follow and like us: