Mar. Set 27th, 2022

Il settore vitivinicolo offre posti di lavoro per 1 milione e 300 mila persone

Aprile 11, 2017

Sharing is caring!

Secondo uno studio di Coldiretti è il Montepulciano d’Abruzzo Doc che da più lavoro nel settore 

CHIETI Il settore vitivinicolo secondo un’analisi di Coldiretti al Vinitaly ha offerto per l’anno 2016 un milione 300mila opportunità di lavoro per le persone. Nell’analisi condotta da Coldiretti al primo posto, tra i vini che danno più lavoro a livello locale, c’è il Montepulciano d’Abruzzo Doc, con 19,4 milioni di ore impiegate all’anno in provincia di Chieti; segue il Puglia Igt con 16,5 milioni nella provincia di Foggia e la Doc Sicilia con 16 milioni in provincia di Trapani. “Il settore dimostra più di altri che l’agricoltura può offrire opportunità di lavoro anche a chi vuole integrare il proprio reddito – dice il presidente Coldiretti Roberto Moncalvo – Però la prima vendemmia senza voucher rischia di far perdere 25mila posti di lavoro”. Il settore vitivinicolo rappresenta un ruolo importante per economia e opportunità di lavoro al Sud, ma anche al Nord, infatti al 4/o posto si piazza il lombardo Oltrepò Pavese Doc, con 14,2 milioni di ore, davanti al piemontese Asti Docg per produrre il quale servono 13,4 milioni di ore insieme al Barbera d’Asti.