Sab. Mag 28th, 2022

Ricostruzione Abruzzo: 1 milione per le chiese e 610mila euro per la microzonazione sismica

Aprile 14, 2017

Sharing is caring!

I fondi deliberati dalla Cabina di Coordinamento della Ricostruzione

L’AQUILA Un milione di euro per sette chiese dell’Abruzzo e 610mila euro per la microzonazione sismica in 23 Comuni sono stati deliberati oggi a Roma dalla Cabina di Coordinamento della Ricostruzione, riunita alla presidenza del commissario straordinario Vasco Errani. Per la riapertura all’esercizio del culto delle chiese con danni non superiori a 300mila euro, sono stati ripartite le seguendi risorse: 100mila euro per la Chiesa di San Pietro in Col Pagano a Civitella del Tronto, 300mila euro per la Chiesa di San Cipriano a Colonnella, 150mila euro per la Chiesa di Santa Margherita di Melegnano ad Atri, 175mila euro per la Chiesa di San Paolo apostolo a Colledara, 100mila euro per la Chiesa della trasfigurazione a Cortino, 100mila euro per la Chiesa di Sant’Andrea sempre a Cortino, 120mila euro per la Chiesa di San Paolo a Torricella Sicura. Per la microzonazione sismica il contributo complessivo per i comuni del cratere sono 610.300 euro, così divisi: 22.500 euro a Barete, 22.500 euro a Cagnano Amiterno, 35.200 euro a Campli, 22.500 euro a Campotosto, 22.500 euro a  Capitignano, 22.500 euro a Castel Castagna, Castelli 22.500 euro a Castelli, 35.200 euro a Civitella del Tronto, 22.500 euro a Colledara, 22.500 euro a Cortino, 22.500 euro a Crognaleto, 22.500 euro a Fano Adriano, 22.500 euro a Farindola, 28.100 euro a Isola del Gran Sasso, 28.100 a Montereale, 35.200 euro a Montorio al Vomano, 22.500 euro a Pietracamela, 28.100 euro a Pizzoli, 22.500 euro a Rocca Santa Maria, 54.800 euro a Teramo, 28.100 euro a Torricella Sicura, 22.500 euro a Tossicia e 22.500 euro a Valle Castellana.