Ven. Ago 12th, 2022

Chiesto giudizio immediato per l’omicidio fuori dal circolo a Chieti

Aprile 14, 2017

Sharing is caring!

L’accusato Cipressi colpì la vittima con un pezzo di vetro alla gola

CHIETI È stato ripreso dal sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Giancarlo Ciani il caso dello scorso ottobre dell’omicidio del 39enne, Fasto Di Marco, per mano del 25enne, Emanuele Cipressi. La richiesta del sostituto procuratore è quella di giudizio immediato per il ragazzo che il 9 Ottobre scorso uccise al di fuori di un circolo privato a Chieti Scalo il musicista, la lite iniziata banalmente per l’approccio della vittima ad una ragazza è andata ben oltre quando il ragazzo è stato colpito alla gola da un pezzo di vetro da Cipressi. Inizialmente, alcune ore dopo il fatto, Cipressi è stato sottoposto a fermo, poi raggiunto da ordinanza di custodia cautelare è da allora nel carcere di Chieti. Con la richiesta di giudizio immediato si salterebbe l’udienza preliminare per arrivare direttamente in Corte d’Assise, salvo la richiesta della difesa di procedere in altro modo.