Ven. Ago 12th, 2022

Primo giorno di scuola Roseto, visita agli edifici in particolare alla scuola Fedele Romani

Attivato il servizio doposcuola a Sant'Omero per i ragazzi della primaria
Settembre 11, 2017

Sharing is caring!

Rientro a scuola tranquillo per gli studenti rosetani. Nonostante la pioggia, che rischiava di rovinare la giornata, il primo giorno di lezioni si è svolto senza problemi.

ROSETO L’assessore alla Pubblica istruzione, Luciana Di Bartolomeo, e l’assessore alla Manutenzione, Nicola Petrini, hanno visitato alcuni degli edifici gestiti dal Comune (le scuole superiori sono di pertinenza della Provincia).

Una particolare attenzione è stata riservata alla scuola Fedele Romani. L’edificio, infatti, è stato oggetto di interventi di manutenzione per evitare i problemi riscontrati nei mesi scorsi, in particolare per infiltrazioni di acqua piovana. Casualmente, le precipitazioni della nottata e della mattinata di oggi hanno costituito un banco di prova importante, brillantemente superato. L’assessore Petrini ha verificato, di persona, la tenuta dei lavori di impermeabilizzazione del tetto e constato, quindi, insieme alla collega Di Bartolomeo che non ci fossero i disagi verificatisi fino allo scorso anno scolastico.

Gli scuolabus hanno funzionato regolarmente, anche grazie alla collaborazione delle Guardie ambientali che per il mese di settembre copriranno il servizio di assistenti.
“Continueremo a seguire e a monitorare la situazione di tutte le strutture”, ha sottolineato l’assessore Luciana Di Bartolomeo, “Faremo in modo di garantire la frequenze delle aule a tutti gli alunni, mettendoli nelle migliori condizioni possibili. Vorrei ringraziare, ancora una volta, i dirigenti scolastici, i loro collaboratori, gli insegnanti e i genitori dei bambini e dei ragazzi rosetani oltre che gli impiegati dell’Ufficio scuola del Comune. Iniziamo questo nuovo anno confidando in un forte spirito costruttivo di collaborazione da parte di tutti, per affrontare e risolvere tutti i problemi che, eventualmente, si dovessero presentare”.