Sab. Nov 26th, 2022

Oltre 20 attività di tatuatori e “piercer” controllati dai Nas in Abruzzo

Maggio 17, 2017

Sharing is caring!

Previste chiusure e sanzioni per mancanza di requisiti igienici e utilizzo di materiale non conforme

PESCARA I Carabinieri del Nas di Pescara hanno controllato oltre 20 tatuatori e “piercer”. Le ispezioni al fine di scoprire attività abusive ed eventuali violazioni alle normative di settore, hanno portato a diverse sanzioni e alla chiusura di alcune attività. Per mancanza di requisiti igienici due attività nell’area di Pescara – Chieti sono state sottoposte a provvedimento sospensivo. Un operatore a Chieti, completamente sprovvisto di qualifica, ha dovuto chiudere. Oggetto delle verifiche dei Nas: la Segnalazione Certificata di Inizio Attività, il parere igienico sanitario della Asl, la scheda cliente e le informazioni che devono essere fornite a tutti i clienti sui potenziali rischi per la salute.