Lun. Ago 8th, 2022

Corteo di protesta davanti alla Honeywell, 420 dipendenti a rischio

Ottobre 14, 2017

Sharing is caring!

I 420 dipendenti scioperano dal 18 settembre.

CHIETI Continua la protesta dei dipendenti della Honeywell di Atessa contro il rischio chiusura dello stabilimento. Erano in 500 ieri che hanno protestato davanti ai cancelli della fabbrica che produce turno compressori, bloccando anche la superstrada SS 652 fondovalle Sangro. Al corteo erano presenti  anche il vice presidente della Regione Abruzzo Giovanni Lolli, sindaci del comprensorio e lavoratori di Sevel, Sapa, Isri, Denso e Pierburg che hanno scioperato due ore per turno a sostegno dei colleghi.

“Essere qui era doveroso – ha detto Giovanni  Lolli – La situazione è molto grave e seria, se è vero che l’azienda vuole privilegiare la produzione in Slovacchia”.

“Vergognoso che dopo 26 giorni di presidio non abbiamo un tavolo di confronto con la multinazionale- ha dichiarato Di Camillo della rsu Fim Cisl-  Durante il corteo è arrivata la notizia che il ministro Calenda ha convocato un tavolo nazionale per trattare la vertenza al quale siederanno anche i sindacati esclusi dal primo incontro della settimana scorsa”.