Gio. Feb 2nd, 2023

Commercio abusivo in spiaggia: sequestrati materiali e controllati extracomunitari

Commercio abusivo in spiaggia: sequestrati materiali e controllati extracomunitari
Luglio 13, 2018

Sharing is caring!

Polizia di Stato, Capitaneria di Porto e Polizia Municipale di Alba Adriatica insieme nell’attività di repressione

ALBA ADRIATICA Nel corso di specifico servizio svolto nella giornata di mercoledì nell’ambito del piano esteso contro l’abusivismo commerciale, Agenti della Questura, personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo e della Polizia Municipale di Alba Adriatica, con il contributo anche di unità del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, hanno operato nell’area dell’arenile prospiciente Piazza Quasimodo, via Emilia e sul Lungomare Marconi di Alba Adriatica.

Sequestrato materiale lasciato durante la fuga di alcuni extracomunitari consistente in cappelli, borse da spiaggia, teli da mare, numerosi giochi anche gonfiabili, braccialetti, borsellini e pantaloncini da uomo.

Sempre nell’ambito dello stesso controllo sono stati identificati tre cittadini extracomunitari, risultati in regola per quanto concerne la presenza sul Territorio Nazionale.

I servizi di prevenzione interforze proseguiranno durante l’estate, anche con controlli alle autostazioni di autolinee e ferroviarie della costa nord della provincia, nonché presso gli stabilimenti balneari, rammentando la responsabilità amministrativa di coloro che acquistano la merce dagli ambulanti sulla spiaggia.