Lun. Ago 8th, 2022

La rappresentativa di Pescara alla sesta edizione di “Italia Gioca”

La rappresentativa di Pescara alla sesta edizione di “Italia Gioca”
Giugno 29, 2022

Sharing is caring!

Ricevuta dal sindaco la squadra che parteciperà alla manifestazione

 

PESCARA Sarà ancora l’Associazione “Castellammare in festa” a rappresentare, per la quinta volta, Pescara e l’Abruzzo in occasione della 6° edizione delle finali nazionali di “Italia Gioca” che si terranno dal primo al 3 luglio 2022 a San Prospero (Modena).
La manifestazione, cui prenderanno parte 14 squadre italiane provenienti da altrettante regioni, ripropone i “giochi senza frontiere” che ricordano il famoso format televisivo degli anni 80/90. La compagine di Pescara in gara a Italia Gioca  venerdì partirà per raggiungere l’Emilia e nel pomeriggio, accompagnata dall’assessore alla Cultura Maria Rita Carota,  è stata ricevuta dal sindaco
Carlo Masci che ha voluto rivolgere un augurio a tutti gli intervenuti affinché venga raggiunto un importante piazzamento. Italia Gioca è la più grande manifestazione che raggruppa tutti coloro che nei loro paesi promuovono e propongono i giochi senza frontiere e altre tipologie di giochi (giochi senza quartiere, dei rioni, senza barriere…); diffonde il valore del gioco sano e aggregativo, coordina le tante realtà iscritte, aiuta le singole location nell’organizzazione dell’evento nazionale e condivide con tutti i fan la cultura del gioco. Come si legge nella presentazione di “Italia Gioca senza frontiere Asd” gli obiettivi del network sono:
Inclusione sociale attraverso gioco sano, socialità e goliardia
Coinvolgimento intergenerazionale e senza frontiere, diffusione dei valori del Fair Play e della multisportività, competizione goliardica tra “campanili” italiani;
Cultura della responsabilità e della solidarietà
Sostegno e partecipazione a progetti ludico-sportivi, per promuovere stili di vita sani, prevenire fattori devianti, favorire la cultura del volontariato e del dono;
Promuovere il territorio unendo il gioco alla cultura e allo spettacolo
Valorizzare i territori italiani attraverso la promozione di gemellaggi e delle peculiarità, usi e costumi locali. Scelta di temi culturali per la realizzazione di scenografie, coreografie, per uno spettacolo artistico itinerante di alta qualità.

 

Pescara è presente, come già descritto, grazie all’associazione Castellammare in festa presieduta da Federica Mambella; nata nel 1996, si è avvicinata alla realtà di ITALIA GIOCA nel 2013, assistendo da spettatrice alla prima edizione, a Parma; successivamente ha partecipato, con formazioni composte dagli atleti delle squadre che gareggiano a Pescara in occasione di  “Colli Senza Frontiere”, alle edizioni
del 2014, del 2016, con migliore piazzamento al terzo posto, del 2017 e infine
del 2018, anno quest’ultimo in cui ha ospitato la manifestazione in spiaggia, nella suggestiva cornice di Largo Mediterraneo nel capoluogo adriatico.

Il claim di Italia Gioca nel 2022 è “un’edizione da favola”, proprio dal nome del prodotto tipico della zona (la Mortadella “Favola”); ogni squadra è stata quindi associata a una fiaba e, nel caso di Pescara, a quella di Pinocchio. Ogni componente del team abruzzese sfilerà infatti indossando la maschera di Pinocchio durante la cerimonia di apertura della manifestazione.

 

<L’ultima edizione di Italia Gioca – ha detto oggi pomeriggio l’assessore alla Cultura Maria Rita Carota – si è svolta prima del Covid proprio a Pescara nel 2018. E infatti la località ospitante è proprio quella che vinse la manifestazione nel 2018, appunto San Prospero. Italia Gioca rappresenta in particolare un’opportunità di promozione del nostro territorio, di Pescara e dell’Abruzzo. Mi fa piacere che la tradizione vantata dalla storica associazione Castellammare in Festa, associazione di cui personalmente sono stata presidente per diversi anni, trovi anche quest’anno una sua conferma>.

 

Federica Mambella, attuale presidente, ha affermato: <Siamo molto carichi per questa avventura. Ci presentiamo con una squadra composta da sette uomini e tre donne, speriamo di fare bella figura nei vari giochi ma soprattutto di portare lo spirito goliardico che da 25 anni ci caratterizza in occasione di “Colli senza frontiere”, un evento che pur tenendosi nella parte alta della città è conosciuto da tutti>.

 

Il venerdì primo luglio a San Prospero ci sarà il momento dell’accoglienza di tutti i gruppi; il 2 luglio, sabato, la sfilata e le gare, il 3 luglio la chiusura.