Ven. Set 30th, 2022

Finanziamento ai borghi, Febbo e Sospiri: “E’ il solito annuncio, dove sono le firme dei direttori?”

Sicurezza A24 e A25, Febbo e Sospiri "Regione paga inesperienza 5 Stelle e pasticci Pd
Ottobre 4, 2017

Sharing is caring!

PESCARA “Dopo aver dimostrato, solo qualche giorno fa, come il Masterplan sia completamente al palo registriamo ancora l’ostinazione del Presidente D’Alfonso che non ha cambiato per niente rotta e continua nei soliti annunci, protocolli e parate di circostanza”.

Questo il commento dei consiglieri regionali di Forza Italia Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri all’indomani del protocollo firmato ieri a L’Aquila con il quale vengono destinati 140.000 euro per finanziare interventi di valorizzazione e sviluppo turistico.

“D’Alfonso – sottolineano Febbo e Sospiri – per cercare di mettere una “pezza” al mancato utilizzo dei fondi del Masterplan, a cui bisogna sempre aggiungere le pessime performance dei Fondi Europei, ieri ha presentato in pompa magna l’assegnazione a 41 Comuni di risorse per la valorizzazione dei Borghi. Lo ha fatto nel solito modo e che noi ormai denunciamo da anni: ennesime chiacchiere e solito spot senza avere ancora nessuna concessione, decreto o delibera sottoscritta dal dirigente o atto recante la firma di rilevanza giuridica esterna che permetta l’utilizzo di quelle risorse.”

“Per essere più chiari – rimarcano Febbo e Sospiri – alle parole e annuncio del Presidente mancano le firme del Servizio Bilancio e del Servizio Lavori Pubblici che rendono giuridicamente certi i fondi e quindi il loro utilizzo. Fermo restando che siamo favorevoli a destinare fondi per valorizzare i nostri borghi storici e attrattivi rimaniano ancora fortemente perplessi sulla natura “a pioggia” e sui tempi di questi specifici finanziamenti che non vengono indicati anche in considerazione della diversa erogazione temporale dei fondi stessi.   Restiamo inoltre perplessi sulla somma messa a disposizione per ogni amministrazione poiché tutti sanno che 140 mila euro sono relativamente pochi se si intende intervenire in maniera efficace con lavori strutturali e di sviluppo turistico territoriale integrato, e che potrebbero essere non sufficienti per un completo e vero recupero del centro storico.”

“Quindi vediamo annunciare un po’ di soldi ad un po’ di Comuni per mettere a tacere i mugugni dei Sindaci che non ancora ricevono i fondi per i danni del maltempo di gennaio 2017 e non sanno come attrezzare il piano neve per questo prossimo inverno con la difficoltà di chiamare le ditte fornitrici visti i ritardi nei  pagamenti dopo i tagli ricevuti del Governo Renzi e di Gentiloni. Pertanto – concludono Febbo e Sospiri  – sarà nostra premura controllare e verificare i tempi e soprattutto le coperture finanziarie messe  a diposizione per la valorizzazione turistica dei borghi poiché non vorremmo trovarci di fronte all’ennesima promessa del Presidente D’Alfonso”.