Maggio 20, 2024

Sportello psicologico per il personale che opera in carcere

Sportello psicologico per il personale che opera in carcere

Sharing is caring!

Lo sportello, in via sperimentale, sarà aperto il 19 aprile fino alla fine dell’anno in contrada Casalena

TERAMO Uno spazio di consulenza e sostegno psicologico riservato al personale sanitario e quello della polizia penitenziaria che operano nella casa circondariale di Teramo. Lo sportello, in via sperimentale, sarà aperto il 19 aprile fino alla fine dell’anno in contrada Casalena nel Servizio psicologico Medicina penitenziaria e Assistenza psicologica, ingresso 1C. Il giorno di ricevimento settimanale sarà il venerdì dalle 9 alle 12 e ci si deve prenotare via mail all’indirizzo giorgia.cavallucci@aslteramo.it.  L’iniziativa è della Uoc Medicina penitenziaria diretta da Massimo Forlini e della Uosd Assistenza psicologica il cui responsabile è Marcello Marcellini.

“Negli istituti penitenziari italiani”, osserva il direttore generale della Asl,Maurizio Di Giosia, “si sta vivendo un periodo molto delicato, e ciò vale sia per i detenuti che per il personale che in essi presta servizio. In particolare il sovraffollamento della popolazione ristretta e la generale carenza di organico affliggono il sistema carcere, con non trascurabili ripercussioni psicologiche su chi è deputato al suo funzionamento. Proprio in considerazioni delle particolari condizioni di lavoro a cui sono soggetti il personale sanitario e quello penitenziario delle case circondariali italiane, questa Asl ha ritenuto utile organizzare uno spazio di consulenza e sostegno psicologico a chi opera nell’istituto penitenziario di Teramo”.

About Author