Marzo 4, 2024

Roseto, protocollo d’intesa con le Sette Sorelle sull’imposta di soggiorno

Roseto, protocollo d’intesa con le Sette Sorelle sull’imposta di soggiorno

Sharing is caring!

Questa iniziativa rappresenta un passo in avanti significativo per valorizzare le potenzialità delle località balneari teramane

ROSETO Estrema soddisfazione per la firma del Protocollo d’Intesa che ha impegnato le Amministrazioni Comunali della Costa Teramana a unificare il Regolamento dell’Imposta di Soggiorno è stata espressa dal Sindaco di Roseto Mario Nugnes e dall’Assessore al Turismo Annalisa D’Elpidio. L’Amministrazione di Roseto, già nei prossimi giorni, porterà in Consiglio Comunale il nuovo Regolamento per la sua approvazione, per permettere l’entrata in vigore dal 2024. 

Grazie alla firma del Protocollo, sottoscritto lo scorso 20 novembre a Silvi, a partire dal prossimo anno, le tariffe, il periodo di applicazione della tassa e le esenzioni saranno identici lungo tutto il litorale teramano dove, fino ad ora, ogni Amministrazione si era mossa in modo indipendente. 

“Un’opportunità storica per il settore turistico teramano e frutto della volontà di dare maggiore impulso al progetto di cooperazione che vede le “Sette Sorelle” operare insieme da diverso tempo, anche nel campo turistico, all’interno dell’Associazione Temporanea di Scopo “Città della Costa” – affermano il Sindaco Mario Nugnes e l’Assessore Annalisa D’Elpidio – Questa iniziativa rappresenta un passo in avanti significativo per valorizzare le potenzialità delle località balneari teramane e per promuovere una strategia comune di sviluppo sostenibile e di qualità. Con entusiasmo e determinazione, gli amministratori delle “Sette Sorelle” hanno lavorato fianco a fianco per oltre un anno attraverso una lunga serie di incontri che ha permesso di “smussare gli angoli” e di raggiungere questo storico accordo che, come noto, non si fermerà all’Imposta di Soggiorno ma andrà anche ad interessare altri ambiti del Turismo”. 
Già a partire dai prossimi giorni, infatti, si inizierà a lavorare al brand unico e al portale di destinazione turistica di “Città della Costa” come base di partenza per strategie promozionali. Inoltre, anche grazie agli incassi ottenuti dalla Tassa saranno realizzati nei prossimi mesi ulteriori progetti d’ambito.

“Ci piace sottolineare – aggiungono il Sindaco Nugnes e l’Assessore D’Elpidio – che, per quel che riguarda Roseto, siamo riusciti ad accogliere e a rendere concreta nel Regolamento Unificato la richiesta emersa dal nostro Tavolo del Turismo che aveva proposto di far coincidere il periodo dell’Alta Stagione nei mesi che vanno da maggio a settembre e non a partire da aprile. Un esempio concreto del percorso di condivisione nella redazione del nuovo Regolamento sull’imposta di Soggiorno, che ha visto il coinvolgimento dei portatori d’interesse del territorio. Siamo certi che con lo stesso spirito e la stessa collaborazione riusciremo a portare avanti le altre iniziative riguardanti il settore turistico sia a Roseto degli Abruzzi che nell’Ambito dell’Ats Città della Costa”. 

NUMERI STABILI. Nel frattempo, per quanto riguarda gli incassi dell’Imposta di Soggiorno dell’anno 2023, si prospettano numeri stabili rispetto allo scorso anno. Alla data odierna, attraverso il Sistema Pay-Tourist, sono stati registrati infatti introiti pari a circa 467mila euro ai quali si andranno ad aggiungere le somme ancora non incassate. In sostanza, si è di fronte ad una tendenza in sostanziale equilibrio rispetto allo scorso anno quando l’incasso dell’Imposta di Soggiorno a Roseto degli Abruzzi è stato pari a circa 498mila euro, cifra che sarà raggiunta probabilmente anche nel 2023. 
Sono diversi, oltre alla quota prevista per le manutenzioni, gli ambiti dove sono stati investiti i fondi nell’anno in corso, a partire dagli eventi di altissimo rilievo (Roseto Opera Prima, Premio di Saggistica, Emozioni in Musica, il Borgo Incantato, la Mostra dei Vini, i Teatri dialettali e tante altre manifestazioni culturali) per arrivare ai servizi (Bus Navetta, guida turistica, cartellonistica, materiale informativo ecc…). Per il futuro sono previsti investimenti sempre nell’ambito nelle manifestazioni (con la conferma degli eventi di successo e di nuove iniziative dedicate a famiglie, bambini e sport) ma anche in tutte le azioni necessarie per rendere Roseto una destinazione turistica ancora più attrattiva. 

“Siamo pronti ad impegnarci con ancora maggior forza in questo settore anche grazie alla sinergia avviata con le altre Amministrazioni all’interno dell’Ats ma anche sul nostro territorio – concludono il Sindaco Nugnes e l’Assessore D’Elpidio – Per questo chiediamo la massima collaborazione a tutti gli operatori e, a breve, è prevista la convocazione di un incontro con loro per programmare assieme la stagione turistica 2024”.

About Author