Sab. Lug 2nd, 2022

L’Istituto comprensivo di Atri promuove una manifestazione per la pace

L’Istituto comprensivo di Atri promuove una manifestazione per la pace
Marzo 18, 2022

Sharing is caring!

Un corteo colorato e in movimento, fatto di cartelloni, fiori, disegni, bandiere ha raggiunto Piazza Duomo, dove ha dato vita a suggestivi flash mob.

 

ATRI Oltre alle necessarie conoscenze, abilità e competenze, l’Istituto Comprensivo di Atri assume il compito di offrire ai propri alunni, in rapporto alla loro età, i valori universalmente condivisi previsti dalla nostra Costituzione.

La Scuola educa alla Pace e ieri, (17 marzo 2022) in occasione della manifestazione “Un Seme per la Pace – Musica e Poesia per la Pace nel Mondo”, gli alunni e i docenti della Scuola Secondaria di Primo Grado hanno percorso in corteo il corso principale della città di Atri per manifestare pacificamente contro la guerra.

Un corteo colorato e in movimento, fatto di cartelloni, fiori, disegni, bandiere ha raggiunto Piazza Duomo, dove ha dato vita, in due momenti diversi, a suggestivi flash mob. Gli allievi, coordinati dalla docente Roberta Ferretti, muniti di cartoncini colorati, si sono disposti in modo da formare la bandiera dell’Ucraina e lo stendardo arcobaleno della Pace.

I ragazzi hanno affidato il loro messaggio di speranza per la fine della guerra a una moltitudine di palloncini colorati, che sono stati liberati nel cielo. Il Sindaco Piergiorgio Ferretti e la Presidente di UNICEF Pescara Manuela Persico si sono uniti al corteo.

La mattinata è proseguita con un evento nel Teatro Comunale di Atri, dove la Dirigente Nadia Graziani ha accolto la comunità scolastica con una significativa riflessione sulla cultura della Pace. Ospiti d’onore gli allievi del Liceo Artistico Musicale Coreutico “Misticoni Bellisario” di Pescara, accompagnati dalla Dirigente Raffaella Cocco.

Tra gli intervenuti Alessandra Giuliani, Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Atri, ente che ha patrocinato l’iniziativa, e il Presidente del Consiglio d’Istituto Giancarlo Di Michele, in rappresentanza delle famiglie e della comunità cittadina.

Lo spettacolo è iniziato con la proiezione di un toccante filmato che ha costituto il file rouge dell’evento: “Un Seme per la Pace”, realizzato dall’animatrice digitale Sandra Vallescura.

A seguire, gli allievi dell’indirizzo musicale si sono esibiti in performance strumentali di chitarra, violino, flauto e pianoforte accompagnati dai maestri Algino Battistini, Eleonora Di Lodovico, Marco Felicioni e Gianni Saccomandi. Giovani attori in erba, sotto la guida dei docenti Elena Farinelli, Nada Sagazii, Fidelia Sacripante e Adolfo Tullj, si sono cimentati nella recitazione di brani in versi e in prosa.

Passione, armonia e voglia di fare, nonostante il difficile periodo, hanno animato le riflessioni personali di alcuni alunni, performance varie e gli interventi canori dei solisti sulle note di Marco Mengoni e Michael Jackson, nonché le parodie e le coreografie dei docenti Alessandra Ruscitti e Rino Ferretti.

Un teatro vestito dei colori della Pace, grazie agli addobbi realizzati dagli allievi sotto la guida delle docenti Gelsomina Albanese e Ida Corradi, ha contribuito a rendere l’atmosfera magica e densa di significato. La Vicepreside Gaetanina Da Fermo e le allieve Aurora S. e Giulia B. hanno abilmente curato la presentazione e intrattenuto il pubblico.

Il backstage è stato coordinato da Adamo De Sanctis, Nada Sagazii, Mara Cantarini e Sandra Vallescura, ideatrice dell’evento; responsabili degli aspetti organizzativi le docenti Maura Di Nardo Di Maio e Renata Secone Seconetti.

Fondamentale è stato il prezioso contributo dell’insegnante Danilo Del Nibletto e di tutto il personale scolastico della Scuola Secondaria di Primo Grado di Atri e Casoli. Applausi calorosi, sorrisi di soddisfazione sui volti dei presenti, ma le luci non si spengono.

“Il messaggio della mattinata – afferma la Dirigente – è semplice, ma denso di significato: la Scuola e i nostri allievi ripudiano la guerra, sostengono la cultura della Pace, che hanno espresso attraverso la musica e la poesia a tutta la comunità”.