Mer. Nov 30th, 2022

Roghi Morrone, il report del centro operativo di Sulmona

Settembre 1, 2017

Sharing is caring!

SULMONA Il Centro Operativo Misto di Sulmona, coordinato dal vice prefetto dell’Aquila, Natalino Benedetti, ha emanato il comunicato n. 4 contenente il resoconto delle attività svolte nella giornata di ieri, giovedì 31 agosto.

Mezzi aerei ed uomini impiegati:

in Località Monte Morrone sono stati impegnati n. 3 Canadair, dalle 7,50 alle 17,55, che hanno effettuato n. 56 lanci per 6.000 litri cadauno; un elicottero Erickson, ha operato dalle 9 alle 13,30, con all’attivo 43 lanci per 10.000 litri cadauno;

In Località Prezza, Goriano e Raiano, sono stati impiegati i seguenti mezzi aerei: un elicottero dei Vigili del Fuoco dalle 9,45 alle 16,20 ha effettuato 120 lanci per 1.000 litri cadauno. Personale e mezzi impiegati a terra: In Località Monte Morrone: diverse squadre miste (VVF, Esercito e Volontari) per un totale di 100 unità con vari mezzi antincendio;

In Località Prezza, Goriano, Raiano: varie squadre miste per un totale di 35 unità con diversi mezzi antincendio;

In Località Pacentro: varie squadre miste per un totale di 25 unità con vari mezzi antincendio;

A Secinaro: varie squadre miste per un totale di 35 unità con vari mezzi antincendio. Resoconto sommario.

Nella serata di ieri il fronte Pacentro poteva dirsi sotto controllo; il fronte Secinaro è stato completamente bloccato nell’area a ridosso dell’abitato e non desta preoccupazione; rimane controllato da terra il fronte che procede verso l’abitato di Tione; sul fronte Monte Morrone è sotto controllo il fronte di fuoco verso Roccacasale dove si stanno realizzando fasce tagliafuoco; l’incendio verso la sommità del monte, direzione Caramanico, è in spegnimento con 2 Canadair. Raccomandazioni di carattere sanitario. Rimane la raccomandazione, in caso di fumo, di tenere le finestre chiuse e di lavare accuratamente frutta e verdura. Permangono 3 centraline per il monitoraggio dell’aria in località Prezza, Pacentro e Marane case Nuove (Sulmona); dall’ultima comunicazione dell’ARTA e per tutto il periodo monitorato (22-31 agosto) si è rilevato che non ci sono mai state criticità con potenziale pericolo per la popolazione; l’andamento delle polveri è in progressiva discesa fino al raggiungimento di valori fisiologici. Attività previste in giornata: Principale attenzione e forze concentrate sempre sul Monte Morrone verso Roccacasale e Caramanico; prosegue la realizzazione di fasce tagliafuoco. Si sta operando con 2 Canadair ai quali se ne potrebbero aggiungere altri 2, o forse 3.