Mer. Lug 6th, 2022

Roseto, dal Ruzzo 1,2 milioni di euro di interventi sulla rete fognaria

Roseto, dal Ruzzo 1,2 milioni di euro di interventi sulla rete fognaria
Febbraio 9, 2022

Sharing is caring!

Il primo intervento sulla rete sarà eseguito in località Piana Grande con la realizzazione di una nuova fognatura che scenderà fino alla Fornace Branella

 

ROSETO Si è svolta ieri mattina, presso la Sala Consiliare del Comune di Roseto degli Abruzzi, una conferenza stampa nel corso della quale gli Amministratori comunali ed i vertici della Ruzzo Reti SpA hanno presentato una serie di importanti interventi che interesseranno la rete fognaria e depurativa sul territorio rosetano e il serbatoio sopraelevato dell’acqua di Cologna Paese.

 

Il primo intervento sulla rete sarà eseguito in località Piana Grande con la realizzazione appunto di una nuova fognatura che scenderà fino alla Fornace Branella e andrà a servire una sessantina di nuclei familiari. Il lavoro, svolto tutto in gravità, avrà un costo totale di circa 150 mila euro ed è già stato deliberato dal CdA dell’azienda acquedottistica ed è quindi pronto per partire. Il secondo intervento riguarderà un segmento della Sp 19, nei pressi del bivio tra Cologna Paese e Notaresco, e prevede la sostituzione di un tratto di circa 350 metri già esistente di fognatura ormai ammalorato. Anche in questo caso il lavoro è già stato deliberato e pronto a partire (dopo l’ultimazione di quello in località Piana Grande) per un costo totale di circa 200 mila euro.

 

Sarà poi realizzato un rilevante intervento a livello acquedottistico con il rifacimento del serbatoio sopraelevato di Cologna Paese, uno dei primi realizzati in Abruzzo. Anche in questo caso il lavoro è già stato deliberato dal CdA della Ruzzo Reti SpA con una previsione di spesa che si aggira intorno agli 800 mila euro che consentirà l’abbattimento e la ricostruzione del serbatoio che serve una fascia importante della popolazione rosetana. Infine tra la primavera e l’estate prossima verrà rifatto, dopo un attento studio di fattibilità, l’attuale attraversamento della linea di depurazione sull’alveo del fiume Vomano sostituendo il provvisorio con il definitivo, con l’obiettivo di mettere in completa sicurezza la rete fognaria che interessa il comune di Roseto degli Abruzzi.

 

Sin dal nostro insediamento abbiamo instaurato con gli enti di secondo livello un rapporto di collaborazione franco, trasparente e propositivo con l’obiettivo di centrare importanti risultati per il bene del nostro territorio” ha ribadito il primo cittadino Mario Nugnes. “Con l’attuale governance della Ruzzo Reti SpA abbiamo intrapreso, da subito, una interlocuzione proficua e attenta alle esigenze di Roseto degli Abruzzi, con particolare attenzione alle frazioni, e oggi andiamo a presentare una serie di interventi a lungo attesi. Oltre a questi, venerdì scorso, assieme all’Ingegner Silvia Pompei della Ruzzo Reti SpA abbiamo svolto un sopralluogo in Contrada Mazzocco e in località Giammartino per studiare alcune problematiche a cui presto contiamo di dare risposta. Ringraziamo quindi la Presidente Cognitti e i vertici della società acquedottistica per la grande attenzione mostrata verso la nostra città”.

 

Si tratta di interventi fondamentali che il territorio chiedeva da tempo – ha spiegato il Vice-Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici e alle Manutenzioni Angelo Marconealtro dato importante, che ci teniamo a ribadire, è che non si tratta di annunci, ma di lavori già deliberati e che sono quindi pronti a partire a breve. Ultimo aspetto, non secondario, questi lavori interesseranno importanti frazioni del nostro territorio e si tratta di un segnale forte dell’attenzione che questa Amministrazione ha nei confronti di tutta Roseto. A breve ci confronteremo con i vertici dell’azienda acquedottistica su quelle che sono le ulteriori necessità del comprensorio, fiduciosi che, grazie al proficuo rapporto instaurato, riusciremo a realizzare nuovi interventi nel breve periodo sia sulla linea fognaria che su quella depurativa”.

 

Sono particolarmente soddisfatta del piano di interventi che abbiamo presentato questa mattina, perché è frutto della sinergia con i sindaci della provincia di Teramo, in questo caso con il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, e di un ascolto attento e costante del territorio da parte della Ruzzo Reti SpA. La collaborazione con i comuni è alla base della nostra gestione della risorsa idrica: i sindaci, oltre ad essere i proprietari della Società acquedottistica, sono i primi che intercettano e quindi che conoscono le esigenze locali. Abbiamo in programma circa 8 milioni di investimenti sul territorio, che non riguardano solo la rete idrica ma anche la depurazione a tutela dell’ambiente e dei nostri mari” ha dichiarato la Presidente del CdA della Ruzzo Reti SpA Alessia Cognitti.

 

Si tratta di quattro interventi già programmati e inseriti sul piano di investimenti dell’Ente: tre di questi riguardano la rete fognaria e depurativa a cui, da sempre, prestiamo grande attenzione, lavorando per migliorare quella esistente e per realizzare nuovi tratti ove necessario. Per quanto concerne il serbatoio dell’acquedotto pensile di Cologna Paese questo è stato realizzato nel 1960 e, dopo un confronto con i nostri tecnici e con il Comune di Roseto degli Abruzzi, abbiamo deciso di abbatterlo e ricostruirlo realizzandone uno nuovo, magari interrato e più grande, così da consentire un miglior approvvigionamento idrico alla città, in particolare nei mesi estivi” ha spiegato il Direttore Generale della Ruzzo Reti SpA Pierangelo Stirpe.

 

In passato determinate opere erano lasciate ferme per giochi politici tra amministrazione e enti di secondo livello, noi invece abbiamo inteso sin da subito dare una svolta e, in accordo con la governance della Ruzzo Reti SpA, abbiamo voluto dare un segnale chiaro della svolta che questa maggioranza vuole imprimere all’Amministrazione del territorio, contro la politica, quella con la p minuscola, che in passato ha scelto di “non fare” solo per meri calcoli di opportunità politica. Noi, a questi, preferiamo il “fare” e soprattutto il bene di Roseto, per questo siamo ben lieti di lavorare, in sinergia con i vertici della società acquedottistica, negli interessi del nostro territorio” ha chiosato il Sindaco Nugnes.