Gio. Feb 2nd, 2023

Protesta sabato contro i tagli alla sanità

Aprile 27, 2017

Sharing is caring!

I sindacati manifestano contro i tagli al Fondo Sanitario Nazionale e alle Politiche Sociali

PESCARA Sabato Cgil, Cisl e Uil scendono in piazza per protestare contro il taglio di “ulteriori risorse al Fondo Sanitario Nazionale ed al Fondo per le Politiche Sociali e della Non Autosufficienza deciso da Governo e Regioni” e per “difendere il diritto alla salute dei cittadini abruzzesi”. I sindacati sostengono “In Abruzzo oltre 15.000 famiglie sono scese al di sotto della soglia di povertà e aumentano coloro che rinunciano alle cure sanitarie. Le politiche sociali sono carenti e, inoltre, importanti leggi regionali sul welfare non sono finanziate o lo stanziamento previsto è assolutamente carente. Nonostante ciò, in Abruzzo i tagli sulle politiche sociali ammontano a 50 milioni di euro. In particolare, si taglia il fondo sulla non autosufficienza, quello sui libri di testo, sull’edilizia scolastica, sul trasporto e la cura dei disabili. Per quanto riguarda la sanità, i tagli riguardano le assunzioni di personale nelle Asl e sono bloccati gli investimenti sulla sanità territoriale, sui centri per la salute mentale e si fa poco per la cura delle malattie cronico degenerative”. Cgil, Cisl e Uil chiedono “una sanità territoriale più efficiente, di sbloccare le assunzioni di personale nelle Asl, di eliminare il super ticket sulle ricette, di tagliare gli sprechi e investire sui servizi sanitari e sociali”.