Gio. Ott 6th, 2022

Impresa, Febbo: approvate le linee di indirizzo del nuovo bando

Parco commerciale Mirò, Febbo "La Sile si ostina e torna di nuovo al via"
Maggio 25, 2020

Sharing is caring!

Puntiamo ad una dotazione finanziaria di quasi 10 milioni di euro

 

 

PESCARA “Come anticipato, programmato e assicurato abbiamo portato all’approvazione della Giunta regionale le Linee di indirizzo del nuovo bando di aiuti per investimenti in macchinari, impianti e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale legati anche al contenimento e contrasto degli effetti derivanti dal diffondersi del Covid-19 ( Azione 3.1.1) con una dotazione finanziaria quasi raddoppiata”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale alle Attività Produttive Mauro Febbo che spiega quanto segue: “Alla luce del problema Covid la Regione Abruzzo mette in campo un nuovo bando con una dotazione finanziaria raddoppiata di quasi 10 milioni di euro, sempre con l’obiettivo primario di stimolare le piccole e medie imprese ad investire a favore della crescita economica, della ricerca e dell’occupazione. Questo avviso  – continua Febbo – rispetto al precedente è aperto a tutte le tipologie di categoria di società includendo tutti i codici Ateco, mentre prima erano limitati. Inoltre aumentiamo dal  40% al 60% l’aiuto massimo di finanziamento con l’introduzione di ulteriori tipologie di spese eleggibili, tra cui i costi per l’adozione di misure necessarie allo smart working in funzione delle conseguenze dell’emergenza determinatasi. Per le imprese che avevano già sostenute delle spese per la presentazione della domanda di aiuto possono benissimo essere recuperate inserendole in questo nuovo avviso.  Attraverso queste Linee di indirizzo puntiamo ad utilizzare la massima semplificazione amministrativa possibile a favore delle imprese concorrenti con individuazione di una tempistica certa delle fasi procedurali.  Quindi – conclude Febbo  – senza sosta continua il concreto aiuto nei confronti del mondo delle imprese attraverso misure adeguate e mirate per sostenere l’economia delle nostre aziende affrontando concretamente l’attuale emergenza scaturita dal virus Covid-19”.