Giugno 21, 2024

Tortoreto: Azione denuncia abbandono da parte dell’amministrazione Piccioni

Tortoreto: Azione denuncia abbandono da parte dell'amministrazione Piccioni

Sharing is caring!

E’ di oggi l’ennesima segnalazione adirata, stanca e sfiduciata di un cittadino tortoretano

TORTORETO La città di Tortoreto sta vivendo un momento di abbandono da parte dell’amministrazione Piccioni, mai ricordato fino ad ora. Scrivono in una nota il segretario Cittadino Azione Tortoreto Libera D’Amelio e la segreteria Cittadina.

Solo qualche tempo fa, la segnalazione solerte di alcuni cittadini che hanno a cuore Tortoreto, faceva emergere lo stato di assoluta incuria e trascuratezza di alcune strade cittadine; si ricorderanno le scritte inquietanti e inaccettabili che hanno imbrattato il sottopasso di Via Carducci.
Oltre a deturpare le nostre strade è preoccupante la recrudescenza incontrollata di gesti incivili inneggianti all’odio a cui è esposta la nostra città.
E tutto ciò nel silenzio assordante del sindaco Piccioni che pare vivere altrove o meglio chiuso nelle segrete stanze del Comune.
Ed è cosi che nella nostra Tortoreto insistono e persistono senza controllo gli episodi di “violenza” sulla res publica.
E’ di oggi l’ennesima segnalazione adirata, stanca e sfiduciata di un cittadino tortoretano che consegna una fotografia inaccettabile della nostra cittadina: uno schiaffo alla civiltà è quanto avvenuto sempre e di nuovo presso la stazione ferroviaria di Tortoreto ove questa volta il solito violento se l’è presa con una macchinetta erogatrice di biglietti ferroviari.

Il crescete sentimento di paura e preoccupazione nei tortoretani è di palmare evidenza; una comunità che si interroga sul perché mai l’amministrazione Piccioni, così attenta a lodare il suo operato in fieri – giacché ad oggi non v’è segno di vita delle mirabili opere a cui si inneggiava in campagna elettorale – resti immobile e non dia seguito ad attività di effettivo controllo sul territorio con interventi anche a carattere preventivo. 
Quanto ancora dobbiamo tollerare l’immobilismo dell’amministrazione Piccioni?

Cos’altro deve accadere per vedere Piccioni e i suoi prendersi cura della città?
Ai posteri l’ardua sentenza

About Author