Gio. Feb 2nd, 2023

Palazzo Sirena, al via la demolizione: Sinistra Italiana “Sindaco sceriffo di Francavilla”

Agosto 23, 2017

Sharing is caring!

Le ruspe da ieri hanno iniziato ad abbattere Palazzo Sirena nel centro di Francavilla.

FRANCAVILLA “A nulla sono valsi gli appelli, senza aspettare un parere definitivo della Regione, il sindaco-sceriffo di Francavilla fa abbattere di notte Palazzo Sirena, nonostante l’invito della sovrintendenza ad aspettare che il procedimento di verifica sul palazzo Sirena non fosse concluso”. Lo dichiarano Daniele Licheri, segretario regionale SI Abruzzo e Marisa D’Alfonso segretaria provinciale federazione di Chieti, dopo che le ruspe hanno iniziato ad abbattere la struttura nel centro di Francavilla. ”Il Sindaco-sceriffo reputa che “non c’e’ un valore storico o architettonico da difendere”, risponde che la città è sua, perché ha preso i voti fa come mi pare e dunque abbatte. Ma proprio perché governa con un mandato pieno riteniamo che Luciani abbia più responsabilità e non meno. Se passa l’idea che chi vince fa come gli pare costruiamo un paese peggiore per noi e per i nostri figli perché rischiamo di far passare un messaggio pericoloso: voglio fare una cosa e me ne infischio delle regole “.

“Il metodo utilizzato dal sindaco di Francavilla- continua Sinistra Italiana-  e le motivazioni addotte nella sua lettera sono il delirio di un malato di onnipotenza, la sua lettera lo fa sedere subito dalla parte del torto. Avrebbe potuto indire un referendum cittadino,  discutere con gli architetti che si sono schierati contro,  poteva aspettare anche un altro anno visto che l’edificio e lì da dopo la guerra, costruito da ex partigiani, ex deportati e reduci della guerra. Invece ha scelto la via dello scontro e della spettacolarizzazione dell’abbattimento trasformando la città in un’Arena. Oggi è una brutta giornata non solo per il risultato, ma per come ci si è arrivati: il metodo è sostanza è qui siamo al delirio di onnipotenza. Sinistra Italiana è a disposizione con il proprio consigliere regionale e i propri deputati per fare in ogni luogo possibile una dura battaglia politica e sosteniamo la battaglia che andrà avanti insieme ai comitati”.