Dom. Feb 28th, 2021

Atri Cup: Gare tra centinaia di giovani atleti nazionali e internazionali

La mini olimpiade che riunisce giovani atleti ad Atri è giunta alla 31a edizione consecutiva

TERAMO L’Atri Cup, giunta alla 31° edizione consecutiva, è una sorta di mini olimpiade che vede la città di Atri ospitare ogni anno centinaia di giovani atleti provenienti da diverse regioni d’Italia e da diverse Nazioni. Ragazzi di etnie, culture e lingue diverse, che si danno appuntamento nella cittadina ducale per gareggiare ma anche per conoscersi, per stringere legami di amicizia, per confrontare modi e stili di vita e di pensiero ma soprattutto per rilanciare insieme un caloroso messaggio di pace nel mondo.

La manifestazione raggruppa le principali discipline sportive (calcio, basket, volley, tennis, baseball, calcio a 5, arti marziali, ginnastica artistica) ed è dedicata ai ragazzi dai 6 ai 18 anni, con categoria maschile e femminile. Ogni anno l’Atri Cup riserva particolare attenzione al mondo della disabilità con specifiche attività sportive come torball e tiro con l’arco non vedenti. L’amicizia, la solidarietà, l’anelito alla pace sono valori che caratterizzano l’Atri Cup, che la connotano e rendono unica, e che sempre più la qualificano come una manifestazione di grande prestigio sportivo, sociale e culturale.

A Pescara, la presentazione ufficiale alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali, Marinella Sclocco, del direttore del Dipartimento, Turismo, Cultura e Paesaggio, Giancarlo Zappacosta, dell’assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione, e del team manager della manifestazione, Franco Francia. “Atri Cup ormai rappresenta una patrimonio sociale e culturale per l’intero Abruzzo, sia per l’evento in sè che per l’enorme lavoro che c’è dietro – ha commentato l’assessore Sclocco – ed Atri è la location migliore per la capacità di dare pari opportunità a tutti. Il binomio sport e disabilità segna poi un elemento distintivo che fa toccare con mano a famiglie ed educatori – ha aggiunto – come la pratica sportiva sia determinante ai fini della maturazione di tanti ragazzi”.

Il ricco programma, inserito nel Cerrano Family Festival che, a sua volta, rientra nel più ampio progetto di Abruzzo Open Day Summer, entrerà nel vivo dal prossimo 2 giugno con una serie di iniziative condivise con i comuni di Roseto degli Abruzzi e Pineto. Non solo sport, arte ed enogastronomia, ma anche musica e natura con i tanti appuntamenti in programma nell’Oasi dei Calanchi di Atri e i vari concerti che animeranno il centro storico.

Please follow and like us: