Home SPETTACOLO Recitazione, stage con Enrico Lo Verso ad Atri

Recitazione, stage con Enrico Lo Verso ad Atri

0
0
Recitazione, stage con Enrico Lo Verso ad Atri

Enrico Lo Verso ad Atri dal 26 al 28 febbraio per uno stage su Pirandello rivolto ai ragazzi dello Zoli che frequentano il corso di recitazione

ATRI Dal 26 al 28 febbraio 2019 il noto attore italiano Enrico Lo Verso sarà ad Atri per uno stage rivolto ai ragazzi delle Scuole Superiori dell’Istituto Zoli che frequentano il corso di recitazione, a cura dell’associazione Les Enfants Rouges diretta da Nicole Giuliani e che si avvale della direzione artistica di Pino Strabioli. Durante la mattinata del 26 febbraio Lo Verso porterà in scena al Teatro Comunale lo spettacolo “Uno, nessuno, centomila” di Luigi Pirandello rivolto a gli studenti dello Zoli, mentre la sera sarà riproposto per quanti fossero interessati a vederlo. Nei pomeriggi delle tre giornate, inoltre, Lo Verso sarà con i 40 studenti del corso per un workshop incentrato sul teatro e sullo spettacolo proposto. Quest’anno gli allievi, infatti, stanno studiando la letteratura pirandelliana e porteranno in scena a maggio uno spettacolo sull’autore siciliano insignito del Nobel per la letteratura nel 1934.

Il Laboratorio Teatrale, voluto fortemente dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Atri, in particolare dall’Assessore Domenico Felicione con delega anche alla Pubblica Istruzione, e dalla Dirigente scolastica dell’Istituto Zoli Daniela Magno, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Les Enfants Rouges”, nasce nel 2014 ad Atri, per dare la possibilità ai ragazzi di approfondire, gratuitamente, la letteratura teatrale e le tecniche di recitazione in un luogo di notevolissimo pregio storico e culturale, l’Ottocentesco Teatro Comunale dove si svolgono le attività didattiche, indirizzate ai ragazzi di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni. Le lezioni sono organizzate in due fasi temporali con tematiche differenti: una prima parte privilegia i “Temi-Contesto” (dizione e fonetica; tecniche teatrali; tecnica della respirazione; mimesi; improvvisazione; approccio con lo spazio scenico; training autogeno); una seconda parte privilegia i “Temi-Focus” (studio di testi teatrali; analisi del testo scelto per lo spettacolo finale; realizzazione delle scenografie utilizzate per la “messa in scena” finale con relativo allestimento dello spettacolo). Il laboratorio “Teatro-Scuola” inizia a ottobre e si conclude a maggio dell’anno successivo. “Tanti sono stati, nel corso degli anni, i ragazzi che si sono avvicendati sul palcoscenico – commenta l’Assessore Domenico Felicionee che, entusiasti, hanno partecipato al Progetto Teatro-Scuola. Un numero sempre maggiore di iscritti ha fatto comprendere che vi era una forte necessità di avviare, attraverso una prima fase sperimentale, un laboratorio nel quale educare al senso artistico e civico i diversi alunni. Ringrazio in particolare l’Associazione culturale ‘Les Enfants Rouges’, che gestisce le lezioni e la messa in scena finale, lavorando con competenza e entusiasmo anche allo scopo di diffondere la cultura teatrale tra gli studenti e facendo sì che gli stessi apprendano anche il lavoro in equipe. Il progetto Teatro-Scuola stimola, infatti, l’integrazione sociale abbattendo quelle barriere mentali imposte dai sistemi comportamentali di relazione e favorisce la crescita collettiva e personale dei discenti. Lo stage con Lo Verso sarà una occasione preziosa per tutti gli allievi per conoscere meglio questo meraviglioso mondo”.