Sab. Dic 14th, 2019

Palio del Barone, sfilata e benedizione del Drappo della vittoria

Palio del Barone, sfilata e benedizione del Drappo della vittoria

Si aprirà con il Corteo Storico Medievale, aperto da trampolieri e dai tamburini di Tortoreto con la magnificenza della nobiltà del tempo

 

TORTORETO Domenica 11 agosto, alle 21,30, con ingresso libero, sul Lungomare centrale di Tortoreto lido, inizierà la XIX edizione del Palio del Barone 2019. La serata inaugurale che decreterà l’avvio vero e proprio della manifestazione, si aprirà con il Corteo Storico Medievale, aperto da trampolieri e dai tamburini di Tortoreto con la magnificenza della nobiltà del tempo; poi il Barone e la Baronessa, impersonati da Berardo Ricchioni e Gabriella Pediconi, insieme a tutta la corte, la Gran Dama (Ilaria Zenobi), le Dame e cavalieri, le ancelle, uomini in arme, tamburi e sbandieratori. Il sigillo di corte sarà portato dal Notaio, Federico Di Crescenzio e l’Assessore alla Cultura e Manifestazioni di Tortoreto, Giorgio Ripani, impersonerà il Magistrato. Sarà la volta poi della presentazione del 19° Drappo della Vittoria, quest’anno disegnato dall’artista polacca Ewa Maria Hamczyk residente a San Benedetto del Tronto. Il 19° titolo verrà consegnato alla squadra che si sfiderà la sera del 16 agosto a Tortoreto alto, nella sfida tra le due contrade: Terranova (10 titoli all’attivo) e Terravecchia (8 titoli). La serata proseguirà con la benedizione del Drappo impartita da Don Vincenzo Di Egidio e la consegna dei doni della terra alla Chiesa in segno di ringraziamento. Successivamente la serata sarà animata da evoluzioni degli sbandieratori della città di Ascoli, da spettacoli di trampolieri e giullari. Oltre al Gruppo Tamburi interpretato dai ragazzi di Tortoreto. La serata sarà condotta da Paolo Sinibaldi. Ogni anno, Tortoreto, ricorda importanti pagine della sua storia attraverso questa rievocazione storica del tredicesimo secolo che si riallaccia ad antiche tradizioni del passato. La visita alla Baronia di Tortoreto del Vicario di Federico II inviato dall’Imperatore e i grandi festeggiamenti indetti per l’occasione dal Barone Roberto di Turturitus.

Please follow and like us: