Home SPETTACOLO Ad Atri Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni con “A testa in giù”

Ad Atri Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni con “A testa in giù”

0
0
Ad Atri Emilio Solfrizzi e Paola Minaccioni con “A testa in giù”

Una commedia intelligente e raffinata, scritta da Florian Zeller, che riesce a trasformare una storia banale in una storia in grado di far riflettere e pensare

ATRI “A testa in giù” è questo il titolo dello spettacolo che andrà in scena domani, martedì 29 gennaio 2019, alle 21, al Teatro Comunale di Atri, secondo appuntamento della Stagione di Prosa 2018/2019 che si avvale della direzione artistica di Pino Strabioli. Una commedia intelligente e raffinata, scritta da Florian Zeller, che riesce a trasformare una storia banale, come quella di un uomo che lascia la propria moglie per una ragazza più giovane, in una storia in grado di far riflettere e pensare. Sul palco attori straordinari e amati dal pubblico come Paola Minaccioni e Emilio Solfrizzi, che insieme agli altrettanto validissimi attori Bruno Armando e Viviana Altieri, faranno vivere la comicità e la poesia di due coppie irresistibili nella commedia diretta da Giole Dix. L’originalità di questo spettacolo sta nel fatto che il pubblico è testimone dei pensieri dei personaggi, un gioco nel quale gli attori svelano, con la tecnica del doppio linguaggio, una verità comica, crudele e anche patetica. La stagione è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione Tercas.

Il terzo spettacolo, in scena il 17 febbraio 2019, è quello del direttore artistico del Comunale di Atri, Pino Strabioli il quale propone “Cavoli a merenda”, con musica dal vivo, ombre e burattini destinato a un pubblico di tutte le età che vuole essere un omaggio a Sergio Tofano, figura centrale nella storia del teatro italiano, attore brillante, illustratore, autore, regista, pittore, inventore del mitico Signor Bonaventura. Il 3 marzo ci saranno Luca Barbareschi e Lunetta Savino protagonisti, insieme ad altri attori, de “Il penitente” di David Mamet, una tragedia moderna, che racconta un dilemma morale, la gogna mediatica e giudiziaria fino al colpo di scena finale. Il 30 marzo sarà la volta della commedia “Viktor und Viktoria” con Veronica Pivetti e Giorgio Lupano ispirata al famosissimo film in grado di proiettare il pubblico nel mondo dello spettacolo che non è sempre scintillante. Indaga sulle difficoltà del vivere lo spettacolo “Per Strada”con Francesco Brandi e Francesco Sferrazza Papa in scena il 13 aprile 2019. Ultimo appuntamento è quello con Luca Argentero in scena il 5 maggio 2019 con “È questa la vita che sognavo da bambino?”.

 “Dopo il grande successo del primo appuntamento della stagione, con Monica Guerritore e la sua Giovanna D’Arco, che ha fatto registrare il sold out in teatro – dichiara l’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione, – c’è grande attesa anche per questo secondo spettacolo della stagione, con attori molto amati e un testo davvero valido. Ringrazio il direttore artistico Pino Strabioli per il suo grande impegno e la Fondazione Tercas per il prezioso supporto”.