Home POLITICA Roseto al Centro “Dov’è la Città sicura e pulita promessa alle elezioni?
Roseto al Centro “Dov’è la Città sicura e pulita promessa alle elezioni?

Roseto al Centro “Dov’è la Città sicura e pulita promessa alle elezioni?

0
0

“Oggi Roseto degli Abruzzi è completamente abbandonata a sé stessa, sotto ogni punto di vista, e l’Amministrazione Ginoble-Di Girolamo è totalmente isolata da tutto e da tutti”

ROSETO “Alla faccia della Città sicura, pulita e curata promessa, in campagna elettorale, dal Pd rosetano e dal primo cittadino, Sabatino Di Girolamo! Oggi Roseto degli Abruzzi è completamente abbandonata a sé stessa, sotto ogni punto di vista, e l’Amministrazione Ginoble-Di Girolamo è totalmente isolata da tutto e da tutti, come dimostrato anche dal recente comunicato delle associazioni di categoria degli operatori turistici che hanno interrotto, ultime in ordine di tempo, ogni tavolo di confronto con loro” dichiarano i dirigenti del Movimento Politico “Roseto al Centro”, il Presidente Maristella Urbini, il Segretario Toriella Iezzi, ed il Vice-Segretario Andrea Marziani.

In queste ultime settimane abbiamo ricevuto, da numerosi cittadini, decine di segnalazioni e di foto che testimoniano, in maniera inequivocabile, lo stato di totale abbandono, incuria e cattiva manutenzione in cui versa tutto il territorio, in particolare i parchi pubblici e le aree verdi, nei quali è facile imbattersi in potature lasciate sopra le panchine oramai da settimane, recinzioni divelte, giochi rotti e pericolosi, spazzatura abbandonata per terra, pali dell’illuminazione che cadono mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini e lampioni spenti da mesi in tantissime parti del territorio. La situazione diventa poi insostenibile se dal centro cittadino ci si sposta nelle periferie e nelle frazioni dove, tra erba alta e totale incuria, lo stato di abbandono risulta ancora più pesante” proseguono di i vertici del Movimento Politico “Roseto al Centro”.

 

Questa purtroppo è la situazione che oggi troviamo nella nostra Città, aggravata da un’Amministrazione completamente assente e che non si confronta con i cittadini” concludono Urbini, Iezzi e Marziani. “A tal proposito ci chiediamo come mai il Sindaco, Sabatino Di Girolamo, abbia cancellato i Consigli di quartiere che erano un valido strumento di raccordo tra il territorio e chi amministra. Forse per timore di assumersi le proprie responsabilità e di ascoltare le lamentele dei cittadini? E’ facile amministrare così, chiudersi in un bunker, senza un telefono istituzionale per essere reperibile, con una comunicazione scarna e più rivolta a manifestazioni e feste, tra l’altro di scarsissimo successo, che alle cose serie! “Roseto al Centro” chiede che il Sindaco e la sua Amministrazione mantengano finalmente gli impegni presi con i cittadini, che siano presenti sul territorio, che si confrontino con i rosetani e trovino reali soluzioni ai tanti problemi che affliggono il territorio. Caro Sindaco state massacrando la nostra bella Città in tutti i sensi, in primis con tasse e tributi, poi abbandonandola a sé stessa: così  Roseto degli Abruzzi rischia di morire