Home POLITICA Regionali, si ricandida il sottosegretario regionale uscente Mario Mazzocca

Regionali, si ricandida il sottosegretario regionale uscente Mario Mazzocca

0
0

L’incontro ha visto la partecipazione di Giovanni Legnini, candidato Presidente per il centrosinistra, e dei candidati della lista “Progressisti con Legnini – Sinistra Abruzzo”

PESCARA Presentata la candidatura del Sottosegretario Regionale uscente Mario Mazzocca alle elezioni che si terranno in Abruzzo il prossimo 10 febbraio. L’incontro ha visto la partecipazione di Giovanni Legnini, candidato Presidente per il centrosinistra, e dei candidati della lista “Progressisti con Legnini – Sinistra Abruzzo”, che per la circoscrizione di Pescara, sono la pasionaria dell’ambiente Edvige Ricci,  Emanuele Battaglia, Massimo Berardinelli, Lina Fornarola, Giovanni Taucci e l’assessore uscente Marinella Sclocco. L’evento è stato moderato da Francesco d’Agresta, segretario provinciale di Articolo Uno.

“Ho accettato di ricandidarmi senza esitazioni dopo l’accorato appello rivoltomi dai compagni abruzzesi coi quali ho lavorato giorno e notte in questi cinque anni – ha dichiarato Mazzocca – Mi è stata sin da subito chiara la portata di questa competizione, la posta in palio: l’Abruzzo è una realtà viva e tutta Italia ci guarda con interesse e trepidazione perchè abbiamo bisogno di una sferzata, di un gesto liberatorio dalla gabbia politica in cui Salvini e Di Maio amerebbero rinchiuderci.

Il ventaccio del finto cambiamento giallo-verde impone ad ognuno di noi uno sforzo, un impegno affinché si fermi la deriva del populismo e del qualunquismo, che sono l’anticamera dello squadrismo. Sono convinto che dall’Abruzzo, da questa terra piccola eppure magmatica, partirà un movimento di rinnovamento in grado di innescare una nuova stagione politica di cambiamento nazionale. Chi se non Giovanni Legnini potrebbe essere l’emblema e il garante di questa rinascita?

Guardo con fiducia alle cose fatte, ai risultati ottenuti grazie alla tenacia di un gruppo di pazzi che mi hanno dato fiducia: i progressi nella Protezione Civile, il miglioramento delle acque, il potenziamento della raccolta differenziata, il piano cave. Ma c’è ancora molto, moltissimo da fare. Voglio continuare a dare il mio contributo, con Legnini, con i progressisti abruzzesi, per l’Abruzzo”.