Mar. Ott 15th, 2019

Regionali: “Montorio Avanti Insieme” baluardo del centro sinistra montoriese con Abruzzo Insieme”

Montorio: "imbarazzante maggioranza Facciolini fra consiglieri emarginati e assessori irreperibili: il paese affonda"
Regionali: “Montorio Avanti Insieme” baluardo del centro sinistra montoriese con Abruzzo Insieme

Guizzetti e Sacchini lavorano a ricostruire l’area progressista

Un ottimo risultato quello del movimento civico “Abruzzo Insieme” e del suo candidato, Andrea Guizzetti, alle elezioni regionali che, sostenuto dal gruppo “Montorio Avanti Insieme”, con 441 voti ha ottenuto l’11,13% dei consensi a Montorio al Vomano, ponendo nei fatti il movimento come baluardo del centrosinistra montoriese e terza forza politica in assoluto dopo Lega e M5S, al disopra di partiti tradizionali e strutturati come ad esempio Pd e Forza Italia. Guizzetti, con 388 preferenze, ha distaccato a Montorio tutti i big della politica di centrosinistra e centrodestra, arrivando secondo solo dietro a Pietro Quaresimale della Lega (recordman nel teramano e tra i più votati in regione) sostenuto da tutta l’Amministrazione di maggioranza in Comune. In provincia con 541 preferenze Guizzetti è risultato il primo della lista “Abruzzo Insieme”.    

I Consiglieri Comunali di “Montorio Avanti Insieme”, Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini, a nome di tutto il movimento, esprimono soddisfazione per il risultato ottenuto e ringraziano i cittadini per il sostegno dimostrato in un momento difficile per i partiti di centrosinistra. Tutto ciò è la dimostrazione di una riconoscenza della cittadinanza per l’impegno quotidiano sul territorio e per il grande lavoro portato avanti dai banchi della minoranza, che non si è fermato neanche durante la campagna elettorale regionale.

“Siamo più che soddisfatti del risultato elettorale – dichiarano i due Consiglieri di “Montorio Avanti Insieme” – abbiamo ottenuto un grande consenso che non era scontato vista la difficoltà che sta vivendo in generale tutto il centrosinistra e la posizione che ricopriamo di minoranza in Consiglio Comunale. Un lavoro di squadra, del nostro gruppo, compatto, con donne e uomini che si sono prodigati in una campagna elettorale svolta esclusivamente con il contatto umano, porta a porta, fra la gente, contro partiti e movimenti ricchi di risorse economiche messe in campo e strutturati. Inoltre la maggior parte degli altri partiti e movimenti erano sostenuti dai big della politica regionale e nazionale, la Lega anche dalla maggioranza del Sindaco Facciolini, e questo rende ancora più importante il nostro risultato”.

A Montorio la coalizione che sosteneva Giovanni Legnini, trainata soprattutto da “Abruzzo Insieme” e “Abruzzo in Comune”, ha ottenuto complessivamente il 38,59%, Marsilio il 45,99% e il M5S il 15,17%. Il Partito Democratico con il 6,97 % ha ottenuto il risultato peggiore da sempre, il minimo storico.

“E’ stata una competizione difficile – continuano Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini – svolta con coraggio portando all’attenzione le esigenze del nostro territorio. Purtroppo come avviene ormai da decenni, l’entroterra non è riuscito ad esprimere neanche questa volta un suo rappresentante in Consiglio Regionale, a differenza ad esempio di territori come la Val Vibrata dove addirittura ne sono stati eletti tre, per questo a nostro avviso andrebbe cambiata la legge elettorale e in modo più civile e democratico, garantita una rappresentanza a tutti i territori, anche i meno abitati come le aree interne. Nell’augurare un buon lavoro al nuovo Presidente e a tutti i nuovi Consiglieri eletti, facciamo loro l’appello a non trascurare i nostri territori, le aree interne, disagiate da sempre e dove il sisma ha accelerato il processo di spopolamento”.

Nel frattempo l’attività del gruppo di Minoranza di “Montorio Avanti Insieme” non si è mai fermata, anzi nell’ultimo mese sono state presentate due importanti interrogazioni al sindaco Facciolini, sull’impianto di separazione e smaltimento di rifiuti secchi nella zona industriale di Villa Maggiore e sul ormai famoso “Autodromo del Gran Sasso” a San Mauro.

“Abbiamo chiesto al Sindaco la convocazione del Consiglio Comunale e di riferire in aula in merito all’impianto di separazione e smaltimento di rifiuti secchi che la maggioranza vuole far insediare nella zona industriale di Villa Maggiore e sulla situazione dell’Autodromo del Gran Sasso in località San Mauro” concludono Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini. “Su questi temi bisogna che l’Amministrazione abbia le idee chiare, riteniamo sia necessario procedere ad una puntuale e costante informazione ai cittadini e al Consiglio Comunale, in un’ottica di maggiore trasparenza, su cosa si vuole realizzare a Villa Maggiore e sulla situazione dell’iter in corso per la realizzazione dell’Autodromo a San Mauro. Per l’autodromo, visto che l’iter amministrativo in Comune non è concluso e il progetto prima di approdare in regione per la valutazione di impatto ambientale, dovrà avere l’ok definitivo del consiglio comunale alla variante del PRG, chiediamo all’attuale maggioranza informazioni, in vista anche dell’imminente convocazione della conferenza dei servizi”.

Please follow and like us: