Mar. Dic 10th, 2019

Pulizia terreni privati: sanzioni per chi non rispetta l’ordinanza

Pulizia terreni privati: sanzioni per chi non rispetta l’ordinanza

Dal maggio 2013 vige un’ordinanza sindacale che impone ai proprietari o conduttori di terreni ricadenti nelle aree urbane di tenere curati i terreni.

MONTESILVANO «Procedere a propria cura e spese al taglio costante della vegetazione incolta nei terreni di proprietà privata per non incorrere in sanzioni e rispettare il decoro urbano di Montesilvano. E’ questo l’appello lanciato dall’assessore al verde pubblico di Montesilvano che ricorda: «Dal maggio 2013 vige un’ordinanza sindacale che impone ai proprietari o conduttori di terreni ricadenti nelle aree urbane del territorio di tenere curati i propri terreni. Per non incorrere in sanzioni quindi invitiamo tutti a rispettare questa ordinanza». La sanzione prevista per il mancato sfalcio periodico dei terreni, con successivo obbligo di asportazione dei residui, ammonta a 300 euro. 168 euro è l’importo sia della sanzione per la  mancata potatura di siepi che in qualche modo possono restringere o danneggiare la strada o nascondere la segnaletica, che per la mancata manutenzione che causino la caduta di rami o alberi sul manto stradale e che devono essere rimossi immediatamente. La sanzione, invece, per il mancato estirpamento dell’erba lungo muri di cinta o il fronte di uno stabile di proprietà ammonta a 309 euro. Sale fino a 600 euro, infine la sanzione per l’abbandono di rifiuti, che raddoppia se si tratta di rifiuti pericolosi.

I residui di potatura e grandi quantità di residui di sfalcio verranno raccolti dall’Ati Formula Ambiente e Sapi contattando il numero verde 800 198 760, fissando un appuntamento per il ritiro oppure possono essere portati nel centro di raccolta di via Inn, aperto nelle mattine del lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle 9.30 alle 12.30 e i pomeriggi di mercoledì e giovedì dalle 15 alle 18.  Laddove si tratti di piccoli quantitativi essi possono essere conferiti direttamente nell’organico.

Please follow and like us: