Mer. Nov 13th, 2019

Pineto, interventi su tutto il territorio per la mitigazione del rischio idrogeologico

Pineto, interventi su tutto il territorio per la mitigazione del rischio idrogeologico

Nel quartiere Corfù, si stando svolgendo lavori che prevedono la sistemazione dei canali di scolo a mare con la sostituzione di condotte

PINETO Sono in corso, e in alcuni casi in fase di ultimazione, a Pineto i lavori di sistemazione dei canali di raccolta delle acque bianche e dei relativi tombini al fine di cercare di risolvere il problema degli allagamenti che si verificano nel territorio pinetese a causa delle abbondanti piogge. In particolare nel quartiere Corfù, si stando svolgendo lavori che prevedono la sistemazione dei canali di scolo a mare con la sostituzione di condotte aventi maggiore portata al fine di facilitare il deflusso delle acque meteoriche e quindi per mitigare il rischio idrogeologico. Interventi analoghi verranno effettuati in vari punti della città interessati dalle stesse problematiche. Nella zona dell’ex granaio, nei pressi della Stazione Ferroviaria, inoltre, è la prevista la realizzazione di una ulteriore condotta di scolo per migliorare e garantire il regolare deflusso delle acque piovane. Questi lavori, realizzati con fondi Eni, vanno ad aggiungersi a quelli già completati come recinsione nel lato sud della scuola primaria di Borgo Santa Maria, la sistemazione del tratto adiacente alla strada comunale Coste del Mulino, a valle del corrispondente sottopasso autostradale e la riapertura e la sistemazione di alcune strade comunali.

“Si tratta di interventi attesi dai cittadini – spiegano il Sindaco, Robert Verrocchio e l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Pineto, Cleto Pallini – e assolutamente necessari per garantire il corretto deflusso delle acque piovane e limitare il più possibile l’annoso problema degli allagamenti. Nel merito della mitigazione rischio idrogeologico, inoltre, domani, giovedì 29 novembre, ci sarà un incontro in Prefettura da noi sollecitato per la messa in sicurezza in maniera congiunta, tra il nostro Comune, l’Anas, il Genio Civile, la Provincia e la Regione, del torrente Foggetta”.

Please follow and like us: