Mar. Apr 13th, 2021

Pescara, consegnati in due scuole i tablet acquistati dal Comune

Pescara, consegnati in due scuole i tablet acquistati dal Comune

Questa mattina prima consegna presso due scuole dei tablet acquistati dall’amministrazione comunale

 

PESCARA Un’azione concreta, un aiuto alle scuole e in particolare alle famiglie che a causa dell’emergenza sanitaria, e della conseguente interdizione delle lezioni in presenza, stanno vivendo sulla propria pelle i disagi dei figli nel portare avanti gli studi e, sempre più spesso, la difficoltà economica di dover acquistare pc e mini computer. L’amministrazione comunale di Pescara ha quindi deciso di intervenire mettendo a disposizione delle scuole cittadine un cospicuo numero di tablet, circa 180, utili ai fini della continuità didattica e quindi della Dad (Didattica a distanza). Questa mattina il sindaco Carlo Masci, il presidente del Consiglio Marcello Antonelli e il vicesindaco e Assessore alla Pubblica Istruzione Gianni Santilli hanno personalmente consegnato i tablet acquistati dal Comune. Prime due tappe presso gli istituti comprensivi 5 (Via Gioberti) e 9 (Scuola Tinozzi – Via Torino).

<Non possiamo che ringraziare il Comune di Pescara – ha detto la dirigente scolastica dell’istituto 5, Daniela Massarotto – perché è assolutamente vero che ci sono persone che ci hanno reso note le loro difficoltà e quindi questo è un modo di sostenerle>. Subito dopo, in via Torino, è stato depositato il secondo stock di tablet nelle mani della dirigente scolastica Valentina Lanaro, che ha tenuto a sottolineare come <con questa dotazione ci mettiamo al sicuro da ulteriori problemi nel caso in cui vi dovessero essere nuove limitazioni alle attività>.

Per il sindaco Masci <è un segno della nostra vicinanza alle famiglie e della volontà di sostenere il diritto alla studio con tutte le nostre forze. Siamo nell’era della transizione digitale, ambientale e civica. Questa iniziativa va proprio in quella direzione e si rivolge ai giovani della next generation>. Secondo il presidente del Consiglio, Marcello Antonelli, <è un intervento necessario, che abbiamo fatto con entusiasmo. Solo chi vive su Marte non si rende conto di quanti e quali siano gli ostacoli  determinati nella scuola dall’emergenza sanitaria>. L’assessore alla Pubblica Istruzione, Gianni Santilli, che ha curato il buon fine dell’iniziativa, ha tenuto a precisare che <le consegne continueranno nei prossimi giorni fino a coprire tutti e dieci i comprensivi della città di Pescara. Sono lieto per l’assegnazione dei primi 40 tablet, che è frutto degli incontri che abbiamo avuto con le dirigenze scolastiche durante i quali ci sono state illustrate le attuali precarietà. Ora saranno loro a stabilire chi e in base a quali parametri saranno scelti i destinatari degli apparecchi elettronici>.

Please follow and like us: