Mar. Ott 15th, 2019

L’Università di Teramo beve l’acqua del Ruzzo

L’Università di Teramo beve l'acqua del Ruzzo

Il progetto punta a promuovere comportamenti e stili di vita responsabili, sostenibili e rispettosi dell’ambiente.

TERAMO Alla presenza della Presidente Alessia Cognitti, del Direttore Generale Pierangelo Stirpe e della Dirigente dell’Area Acquedotto Silvia Di Croce, si è svolta oggi presso la Mensa del Campus universitario di Colleparco, la presentazione del progetto “UniTe beve Ruzzo”.

Nato dalla sinergia tra la Ruzzo Reti, l’Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di Teramo e l’Università degli Studi di Teramo, il progetto punta a promuovere comportamenti e stili di vita responsabili, sostenibili e rispettosi dell’ambiente.

In quest’ottica infatti, il consumo dell’ottima acqua pubblica distribuita dall’acquedotto del Ruzzo può permettere una riduzione significativa della produzione di rifiuti plastici, oltre che contribuire alla creazione di una cultura di sostenibilità ambientale e di utilizzo consapevole e responsabile delle risorsa idrica.

L’acqua distribuita dalla rete dell’acquedotto del Ruzzo infatti, oltre a rispondere alle caratteristiche chimico fisiche e microbiologiche di potabilità, risulta immediatamente disponibilea km 0 e dalle ottime caratteristiche organolettiche.

Con fondi propri, la Ruzzo Reti e l’ADSU hanno cofinanziato la fornitura e l’installazione presso le mense universitarie di Colleparco e Piano d’Accio di due distributori certificati collegati alla rete di acqua potabile pubblica, mettendo a disposizione di studenti ed utenti acqua non microfiltrata, anche refrigerata e/o gasata, da attingere gratuitamente attraverso idonei contenitori.

Inoltre, appositi display installati nei distributori, forniranno informazioni sulle caratteristiche qualitative dell’acqua erogata, mentre appositi QR-CODE interattivi permetteranno di ottenere maggiori informazioni ed approfondire ulteriormente il progetto, la storia e la gestione dell’acquedotto del Ruzzo.

Grazie alla convenzione firmata oggi sempre tra Ruzzo Reti, Università degli Studi di Teramo e ADSU, ulteriori distributori di acqua potabile saranno installati anche in tutte le sedi dell’Ateneo (Giurisprudenza, Scienze Politiche e Comunicazione, Polo Agro-Bio-Veterinario) e saranno evidenziati in apposite mappe accessibili anche agli studenti diversamente abili.

Please follow and like us: