Home NEWS Il pescato locale entra nelle mense scolastiche

Il pescato locale entra nelle mense scolastiche

0
0
Il pescato locale entra nelle mense scolastiche di 12 Comuni

L’Assessore Dino Pepe plaude all’avvio dei progetti finanziati in 12 comuni del territorio provinciale per la somministrazione nelle scuole del pesce locale

NERETO Tra i vincitori del bando ben 12 comuni del teramano a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto per la promozione del comparto sul territorio

“La promozione del pescato locale e dei prodotti di pregio del nostro mare nelle mense delle scuole dell’infanzia e di quelle primarie pubbliche, grazie ai progetti finanziati dalla Regione Abruzzo nati per favorire il consumo del pescato locale, rappresenta indubbiamente la miglior pubblicità possibile per le ricchezze che siamo in grado di portare sulle nostre tavole” dichiara l’Assessore Regionale alla Pesca, Dino Pepe.

“Mi fa molto piacere constatare come, tra i vincitori dei fondi messi a disposizione dal bando FEAMP, misura 5.68, ci siano ben 12 comuni del teramano come Nereto, Tortoreto, Giulianova, Controguerra, Pineto, Torano Nuovo, Ancarano, Basciano, Roseto degli Abruzzi, Martinsicuro, Alba Adriatica e Penna S. Andrea e come tutto ciò permetterà di coinvolgere, nei prossimi mesi, tanti ragazzi che potranno così scoprire, a scuola, la qualità e la bontà del nostro pesce. Questo consentirà, inoltre, di avviare una fase di sperimentazione con il pescato locale che ci permetterà di “educare il palato delle nuove generazioni” ai prodotti del nostro mare” prosegue l’Assessore Pepe. “Quello che era partito come un progetto di educazione alimentare riservato ai nostri studenti che mirava a tutelare la filiera corta del mare può ora diventare, in maniera fattiva, un grosso volano di promozione per il settore abruzzese della pesca e favorire così una positiva crescita per tutta l’economia connessa visto che, sempre più spesso, sono proprio i bambini ad influenzare, in vari temi della vita quotidiana, i loro genitori. Infine, a consolidare questa promozione a 360° del nostro pescato, ci saranno anche le azioni messe in campo dal FLAG locale con il progetto, anch’esso finanziato dalla Regione Abruzzo, e denominato “Il mare a scuola” che prevede, già nei prosimi giorni, momenti di apporfondimento con gli alunni”.

“Personalmente continuerò a monitorare l’andamento del progetto e sono pronto a supportare le amministrazioni teramane risultate vincitrici da questo bando oltre, ovviamente, all’intero settore pesca – conclude Dino Pepe – in ballo c’è il futuro dei nostri giovani, il loro benessere e la crescita di un comparto strategico, ed al quale sono da sempre molto legato, della nostra economia”.